Bl

La realtà dei gay, storie ed esperienze di vita gay vissuta
Rispondi
Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2429
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Bl

Messaggio da Alyosha » domenica 20 febbraio 2011, 12:34

Ho rifletuto con calma a quanto successo. Forse varrebbe la pena cancellare tutte le discussioni avute con N1colas, visto che tra l'altro N1colas (dico ma non sei contento che sono l'unico che ti chiama N1colas con l'uno al posto della i e non semplicemente nicolas :lol:) ha messo un bel "bl" è gli altri non si capisce più a cosa controbattano. Insisto sul fatto che leggendo bene le cose che scrivi N1colas, togliendo un pò di parolacce e qualche locuzione (sulla grammatica non mi metto a sindacare perché anch'io scrivo di impulso e faccio un sacco di errori) dici delle cose molto belle. Ti riporto questa frase:
Ma vi giuro che penso che avere un obiettivo davanti e proseguire per quella strada penso sia il massimo della vita. Ma ve lo negate e per me non avete ancora capito cosa sia l'amore, se no non sparereste stronzate tutto il giorno...ci sono principi e ideali per cui combattere, perché puntano a fare del bene a tutto e anche a voi stessi...ma non ve né rendete conto...
Ciao e fatevi un esame di coscienza, perché a me vedere gente ancora a questi livelli mi rompe parecchio.
Non so perché quando l'ha scritta poi lìha tolta, perché l'ho ritravata nel quote di konig. Non potrei essere più d'accordo.
Poi ho notato che ha cancellato tutto tranne questo:
Merda che due palle, adesso cancello tutti i post e mi levo perché parlare con gente stupida ha già rotto ampiamento i coglioni, in sé mi augoro che crepiate perché il mondo né ha già abbastanza di deficenti come voi. Ciao a tutti.

P.S.
boy-com hai ragione sono stupido, così non ti vengono complessi mentali/esistenziali, ciao.
Sembra terribile come frase scritta, ma mi ha fatto piacere che l'abbia lasciata per il "P.S." (Ho notato che nei P.S. parli senza dire le parolacce e di cose molto tenere, per il mio bene potresti scrivere solo per P.S.:)). Mi dispiace soltanto per il fatto che non ti ho mai dato dello stupido, ma ti devo ringraziare perché a modo tuo non vuoi che io stia male per cose che hai detto (in realtà so che magari l'hai solo lasciata per comunicare che cancellavi tutti i post, ma io voglio credere che sia così (a proposito di illusioni che uno si fa:)). Trovo i ragazzi come te molto interessanti, perché non è facile mettersi contro un intero gruppo. Ho riflettuto molto sul tuo comportamento. Scherzando in un post ti ho detto che dire di non voler commentare in un commento è una frase contraddittoria, sono paradossi semantici. In effetti dici di non voler parlare con i cattolici o credenti o veditela tu e però in effetti non ti siamo venuti a cercare noi "cattolici". Il titolo del post di Asterix era chiaro "omosessuali cattolici", se era vero che la cosa non interessava non saresti entrato. Invece è vera un altra cosa che pensi davvero che la religione faccia male e probabilmente ti dispiace pure che ci sia gente che si lasci fregare così.
Poi ho rifletutto su un'altra cosa N1colas su cui ti prego di riflettere anche tu e secondo me in questo sollevi un tema importante. I ragazzi di questo forum compreso io, hanno dei problemi chiari nell'accettazione della loro omosessualità. Quasi tutti gli interventi sono su questo stile. E se vuoi sapere perché la risposta, bene è che, quando le persone cominciano a stare bene, cominciano a farsi la loro vita e non commentano più. Se dai un occhiata a quanti iscritti ci sono ti renderai conto che ce ne sono tanti che all'inizio erano disperati e che adesso non commentano più. Forse è gente che ha imparato a stare meglio e forse anche grazie a questo posto. Certo sarebbe bello che anche chi è felice e perfettamente soddisfatto restasse a fare discorsi migliori (nel senso di più positivi e pieni di vita), ma non è responsabilità di chi cura il forum questo atteggiamento. E' più una carenza della nostra era, consumistica e l'ho già detto: siamo abituati a prendere senza dare. Poi ho pensato a te che invece problemi con la tua omosessualità sembri non averne, cosa ti ha spinto qua e allora, probabilmente, immagino che fosse un esigenza reale di essere d'aiuto (qua mi voglio illudere di nuovo:)) o di consocere un pò di gente o almeno di non averci un c****** da fare quel giorno. Immagino poi che leggendo uno dopo l'altro i post ti sia venuta la sgarbite. I forum sono fatti dalle persone e se non ti piace puoi contribuire non poco a cambiarlo e forse anche a dare una prospettiva più libera e spensierata dell'omosessualità. Ti avevo solo chiesto la cortesia di essere più garbato e se puoi di entrare nell'ottica che tanta gente qua è all'inizio di un percorso e che non tutti probabilmente sono stati bravi come te. Mi piacerebbe davvero smettessi questa crociata solitaria contro di noi, perché non ha senso, non è una guerra. Devo chiederti di usarmi la cortesia di commentarmi con un altro "bl" (e anche di non dirmi per cosa sta, voglio interpretarlo come un semplice bleeeeeeeee) se proprio non ce la fai a trattenerti dal dire le parolacce. Quelli come te mi piacciono proprio sono i migliori e quelli che più hanno da dare. I bambini irrequieti a scuola stanno sempre sui maroni ai maestri, sono fastidiosi, insopportabili e sopratutto costringono le persone con il loro fare schietto e aggressivo a guardarsi dentro. E' facile sbarazzarsi di loro e dire che sono loro il problema, perché è difficile guardarsi dentro e vedere i propri limiti. Sembrano i peggiori. Poi però entrando meglio nelle cose ti accorgi che è veramente stupido per un bambino stare sei ore seduto su una sedia a scrivere i numeri da 1 a 100 e ritorno e che probabilmente quello che più è intelligente, ma anche forte, capisce che non ha senso e si ribella fa confusione e proprio non ne vuole sapere di accettare logiche assurde. Questi ragazzi per me sono i più interessanti e sono anche quelli da cui ho imparato di più. Sapessi che teppisti e che onore sapere che gli stavano sul cazzo tutti tranne tu. Tutti meritiamo una seconda possibilità (per come la penso io anche una terza e una quarta) e tu una seconda possibilità a me devi darla e probabilmente io a te. Mi piacerebbe restassi e sono fermamente convinto che questo forum perderebbe qualcosa. In verità non so neanche se sei arrivato a finire tutto il testo, ti immagino talmente impulsivo da scattare di rabbia dopo le prime tre righe. Però sul serio così non va, non puoi pretendere che la gente che viene aggredita non reagisca a sua volta è davvero pretendere troppo. Cerca di capirlo e se non lo capisci, se è vero che ti sembriamo così irrecuperabili... beh.... non posso fare altro. Io la mano te la posso tendere, ma tu devi fare la tua parte perché le relazioni si costruiscono almeno in due.

P.S.: Vorrei chiedere a Project se è possibile fare quello che ho chiesto all'inizio, cancellare tutta questa discussione, non l'intero topic, ma dal punto in cui abbiamo cominciato ad azzannarci con N1colas, perché a parte che non si capisce nulla leggendo, immagino che la discussione fosse comunque scivolata su un piano poco utile per chiunque. Puoi cancellare questo mio intervento dopo che N1colas lo avrà letto (e forse anche le parolacce che mi tirerà addosso), perché davvero il tema centrale del topic era un altro ed è importante che resti uan discussione serena sul tema o che almeno ci proviamo a farlo. Spero che questo cancellare per ricominciare da capo possa essere un nuovo inizio. Ringrazio tutti gli altri più che per le parole di apprezzamento per l'affetto che ho sentito è tanto importante quello. Il resto viene tutto dopo.
P.P.S: mi chiedo se quell'uno nel tuo nome sia venuto per scelta o se invece è successo solo che in preda ad un raptus di follia per la frenesia di prenderci a parolacce tu abbia digitato in maniera errata. Resta comunque simpatico come nick
P.P.S.: Project lasciatelo dire sei proprio uan sagoma. Hai comicniato a scrivere in blu, che meraviglia!!!! Quel rosso metteva proprio a disagio :mrgreen:. Ti mando uno smack non c'è fra le faccine ma te lo meriti lo stesso.

N1colas mi piacerebbe spostassimo qua la discussione. Puoi copairmi la risposta? o me la copio da solo così io me la canto e io mela suono? ;) o Project può farlo per te?

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Bl

Messaggio da barbara » domenica 20 febbraio 2011, 12:54

Ma perché cancellare Boy.Com? Al contrario, un topic dove si litiga e poi si riprende a dialogare non è in fondo la dimostrazione migliore che , con un pò di pazienza e curiosità da parte di tutti, non c'è conflitto che non possa essere risolto? Non possiamo eliminare i conflitti dalla nostra vita. Come le guerre, sono sempre esistiti. Sono una occasione come un'altra per far emergere ciò che siamo veramente. Da questo conflitto ho capito una cosa di te che non conoscevo, solo per farti un esempio e ,quanto a me, mi ha dato modo di riflettere sulla mia irosità.
lasciamolo invece questo e l'altro topic e dimostreremo che comunicare è sempre possibile. Basta volerlo. :)
Quoto Boy-com , Nicolas, dove te ne vuoi andare? ;) Sei arrivato fino a qua. Stacci almeno un altro pò. ;)

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2429
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Bl

Messaggio da Alyosha » domenica 20 febbraio 2011, 14:07

Barbara non voglio affatto cancellare la discussione, voglio solo spostarla da lì, perché ormai si sta discutendo d'altro. E probabilmente anche a N1colas fa paicere cambaire tema. Non ci penso neanche a "cancellare" a me è servita tanto come discussione e non ne vedco il motivo. Neanch'io ho paura del conflitto quando i presupposti di fondo sono genuini. Anzi la gente impulsiva infondo m i piace, perché è tanto in buona fede e quasi sempre coerente con le cose che dice o fa. Volevo cancellare la disccusione cominciata solo perché N1colas ha cancellato le sue risposte e che legge, come ho fatto io a discussione cominciata, davvero non ci capisce nulla, era solo questo, ma per me possono restare anche perché in effetti il post non è neanche il mio. Anche a me è dispiaciuto N1colas abbia cancellato tutto, meno male che qualcosuccia è rimasta nei quote, magari andava solo bippato un pochino, ma nulla di che.

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2429
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Bl

Messaggio da Alyosha » domenica 20 febbraio 2011, 22:03

Perché ho litigato con il mio professore... Non avevamo idee concordanti sulla ricerca che dovevo fare e abbiamo avuto più di un battibecco, finché proprio non ho potuto resistere e ho consegnato le mie dimissioni. La storia è un pò lunga e raccontarla ma per farla breve sono satto mandato in esilio in Germania per un anno e mezzo. Di cose nel frattempo ne ho fatte proprio tante e alcune mi hanno proprio divertito e di cambiamenti pure. Ti racconterei molto volentieri la mia storia ma non qui e magari non adesso. Ti dico soltanto che non rinuncerei as nulla di quello che ho fatto e sono pienamente soddisfatto. E' vero che ho perso un attimino di tempo per strada, ma alla fine sono arrivato pure io alla giusta conclusione. Certo cose da fare ce ne sono ancora, ma la vita è bella per questo. Comuqnue se sei sotto esami lascia perdere proprio i miei post kilometrici. Anch'io ho un paio di esami da fare. Appena ci liberiamo quattro chiacchere ce le facciamo.

P.S.: Ma no N1colas perché cancelli i post, sta tranquillo. Non ce n'è alcun motivo.
P.P.S.: Devo imparare a quotarti così almeno le cose che dici restano nei miei post!

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: Bl

Messaggio da guy21 » domenica 20 febbraio 2011, 22:48

io ancora non ho capito cosa è successo! comunque spero che si sistemi tutto! statemi bene tutte e 2!ciao! :D

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2429
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Bl

Messaggio da Alyosha » domenica 20 febbraio 2011, 23:02

Mah... niente guy abbiamo fatto un pò di baldoria e ci siamo tanto divertiti, cose da ragazzacci per bene insomma! :mrgreen:

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2429
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Bl

Messaggio da Alyosha » lunedì 21 febbraio 2011, 20:58

Bene N1col,as trovo il tempo per scriverti un attimino ti devo una risposta. Volevo ragionarla un attimo a freddo libero dalle tensioni iniziali che ci sono state. Tendo molto ad assorbire lo stato emotivo degli altri. Ti ringrazio innanzitutto per come mi hai scritto ho visto che hai cambiato completamente tono nei miei confronti. Mettersi a nudo è sempre un pò complicato e ho visto che tu come me hai fatto lo sforzo di vedere nelle mie parole se ci fosse qualcosa di vero. L'ho fatto anch'io e come hai visto mi hai anche fatto riflettere. Ho fatto lo sforzo genuino di pensare se fosse vero quello che mi hai detto e vorrei dirti tante cose a proposito dell'aiutare qualcuno, perché in effetti quando aiuti l'unico che veramente aiuti sei tu stesso. E' una cosa stramba da capire, ma confrontarsi con gli altri aiuta te non gli altri e non sono io che aiuto le persone, ma sono loro che aiutano loro stesse e io che aiuto me. Vedi se una persona ha fatto la fatica di venire sin qui, di leggere i post, penso che abbia già fatto lo sforzo più grande e che da quel momento in poi, la strada non è più in salita. L'area è un pò rarefatta e si fatica a respirare magari, ma lo sforzo più grande l'ha fatto, perché è uscito dalla sua solitudine e ha deciso di parlare dei suoi problemi. Nella mia vita raramente (ovvero mai) mi è capitato di aiutare persone che non si volessero aiutare già da sole, perché in effetti sono loro che si aiutano e con te cercano solo un confronto, uno scambio di opinioni o anche solo fare quattro chiacchere del più e del meno. Questa è la cosa più brutta di quando vedi uno in difficoltà, avresti la tentazione immediata di dargli una bella scossa e dirti "AoHU riprenditi", ma se fai così lo irrigidisci soltanto, perché l'unico effetto che ottieni è che non si sente capito. Accogliere è la prima cosa ed è l'unica che veramente fai. Tante volte, parlo per le esperienza che ho maturato altrove, soffri proprio perché vedi l'altra persona sbagliare e fare anche sbagli che gli rovineranno la vita per sempre e tu non puoi fare granchè. Mi ha molto colpito quell' "io razionalmente non sono nessuno" ripetuto tante volte. Mi dice tanto di te. Capisco bene il senso con cui l'hai detto, non sei nessuno per pretendere di essere d'aiuto agli altri, lo dici a te, ma se guardi bene è esattamente la critica che hai rivolto a me. E questo al di là di aiutare o non aiutare sei mi dice che probabilmente ti credi di non essere nessuno e basta.
Di te mi piace proprio il fatto che tu non hai interiorizzato la regola e fai bene a riversare sugli altri la violenza che altrimenti ricadrebbe su di te. Quando uan cosa è sbagliata meglio essere aggressivi con chi te l'ha proposta che con se stessi. Perchè la cosa peggiore che uno possa fare non è tanto seguire regole sbagliate, ma convincersi che siano giuste. Questo lo hai capito bene devi solo imparare secondo me a direzionare bene questa aggressività, questa spinta vitale, in modo che sia fruttifera. Ma ho anche visto da quello che hai scritto che probabilmente hai ben presente anche questo. Non bisogna mai abbassare la testa e mai farsi mettere in piedi in testa da nessuno. Anche quando si è da soli, se una cosa è giusta resta giusta e tu fai bene a voler difendere le cose che ti sembrano giuste, perché per quelle vale la pena vivere e senza è già come essere morti. Devi capire però chi sono i tuoi "nemici" e se guardi con un pò più di pazienza raramente i nemici sono le persone. Quelli che ti sembrano aggreessori li scopri vittime e qualche volta le vittime sono gli aggressori. E' tutto tanto complicato è nella maggior parte dei casi l'unico criterio resta quella vocina che dentro ti dice che quella cosa è giusta: la tua ferma convinzione che lo sia (quella stessa che ti fa venire i raptus per intenderci:)). Tutto questo però vale poco, perché è tanto importante capire che uno non deve sempre difendersi da tutto e tutti o combattere contro tutto e tutti. Ogni tanto ci si deve fidare delle persone e anche accettare il fatto che abbiano i loro difetti e i loro limiti.

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2429
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Bl

Messaggio da Alyosha » venerdì 25 febbraio 2011, 2:48

mmm... Fammi capire questa signora vuole denunciare te 20 perché parli con suo figlio 16 e violare la tua e la sua privacy? Credo che ti serva un avvocato per procedere eventualmente con una lettera, che serva solo per fargli capire che deve smettere. Se dovesse insistere ovviamente. Personalmente sono per accomodare le situazioni, certo non è una situazione facile, ma mettersi in mezzo alle famiglie è una cosa che non conviene fare. Vedi intanto, se posso permettermi, se ci sono associazioni che offrono gratuito patrocinio per una consulenza legale (anche solo per capire eventualmente come muoversi). Se insiste, a che siamo in ballo balliamo e fagli passare la voglia di scherzare. Di sicuro il tuo non è reato, il suo se va avanti probabilmente lo diventa. Io ho avuto problemi simili con le ragazze, sono situazioni molto diverse me ne rendo conto, ma il principio è simile. Ci sono mamme terribili che vivono la vita dei figli, per i figli e che non si accorgono di quanto male fanno a loro stesse prima che ai figli. E' un atteggiamento sbagliato che ha e che farà male prima a lei e poi al figlio e probabilmente anche a te. Però oggettivamente il fatto che si tratta di una relazione sessaule complica tutto ed è una cosa che mi fa una rabbia infinita. Penso che sto ragazzo debba prima risolvere il rapporto con i suoi genitori e fargli inannzitutto capire che è gay a prescindere da te. Ci sono delle cose che non dici e che mi piacerebbe capire però. Sto ragazzo di suo continuerebbe ad avere una relazione con te? E tu ci tieni così tanto a lui? Il consiglio che posso darti è innanzitutto cercare di allentare un pò per adesso, a quel che vedo ci sono cose che deve saper fare prima sto ragazzo. Ma anche di non fare battaglie di principio, loro hanno torto e tu ragione, ma non conviene lottare se non per cose per cui ne vale la pena. Quindi non so se è il caso di lasciarlo solo in questa situazione... non so, valuta tu quanto sei disposto a perdere e rischiare per lui. Certo la situazione semplice non è. Cerca prima di capire la natura dei vostri sentimenti, se sono reali non ti fare scoraggiare da niente, se non lo sono cerca solo di assicuragli che lascerai il figlio in pace. E' chiaro che la mamma sta dando la colpa della omosessaualità del figli a te, convincersi che non sia così, sarà abbastanza complicato. Sembra il discorso di un codardo quello che ti sto facendo, ma non lo è. Ci sono battaglie che vale la pena combattere e battaglie che non ha senso neanche prendere in considerazione. Rovinarti la vita per una stupida non ha senso a meno che tu non sia sentimentalmente coinvolto o comunque non tenga davvedro a questo ragazzo. In quel caso diventa sensato fare tutto e niente deve scoraggiarti. Tante volte l'aggressività non aiuta, vedi se ci sono i margini per addolcirla considera che ha tanta paura e la prima cosa che sta facendo e dare "la colpa" (chiamiamola così) alle cattivee frequentazioni dle figlio. E' uan cosa che le mamme fanno praticamente sempre, il problema sono sempre gli altri. Scuami se faccio qeusta cosa, ma secondo me è fondamentale cercare di calarsi nelal testa dell'altro, per capire come ragiona e di cosa ha paura. E' chiaro che quello della denuncia è solo un ricatto e un tentativo di intimidirti, sa perfettamente anche lei che non ci sono gli estremi per farlo. Certo un pò stronza lo è (forse anche più di un po). Comunque sono convinto che qui dentro trovarei gente che concretamente saprà consigliarti meglio di me su come muoverti. Non oso pensare come tu ti possa sentire, avere tutti sti problemi per una cosa così bella. Mi dispiace davvero tanto. Leggerò più che volentieri il tuo racconto e ti farò sapere.

P.S.: Certo che sei davvero un bel tipetto pero. Complimenti :). Cerca solo di muoverti nel modo giusto senza farti fregare da sti beoni e gente stupida e fare cose stupide è il favore più grande che tu possa fargli. Qua sfogati quanto vuoi, ma con loro cerca di resatre calmo e lucido, ti serve concentrazione e riuscire a fare le cose che realmente servonoper risolvere questa situazione.

P.P.S.: Domani mattina ho uno scritto fammi gli auguri, che fatti da te mi porteranno senz'altro fortuna:):):)

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Bl

Messaggio da barbara » venerdì 25 febbraio 2011, 8:40

Nicolas, tu introduci una questione che in effetti è molto delicata, e lo è diventata ancora di più con l'uso delle nuove tecnologie. Tu non sai mai chi c'è dall'altra parte. Non sai l'età esatta di una persona, chi è, se è lui o i suoi genitori (ad esempio). Questo problema io me lo sono posta subito dal primo momento che sono arrivata qui. In teoria una come me non dovrebbe essere ritenuta una minaccia per un minorenne, ma chi mi dice che un genitore non arrivi a pensare che io lo stia plagiando perchè gli faccio discorsi di accettazione o cose del genere?
L'omofobia è una voragine di ignoranza mista ad ansia, il cocktail peggiore che c'è in certi casi. Io so anche che messenger può essere spiato e quando si scrive spesso non ci si pensa. Non pensi che l'altro può avere le conversazioni salvate da qualche parte e qualcuno le può leggere. Certi adolescenti sono abbastanza disinformati o pigri da non preoccuparsi neanche di tutelare la propria privacy oppure per loro è un gioco, a maggior ragione se sono etero. Inoltre loro hanno un'idea della privacy mutuata da Facebook: se si lasciano con la fidanzata il giorno dopo lo sa tutto il web; se uno gli sta sulle balle lo dicono a mezzo mondo. Per cui attenzione, ogni tanto ragionate su ciò che scrivete.
E ricordate che ogni limite è anche un'opportunità; se registro le conversazioni nelle quali l'altro ragazzo mi scrive che è lui a voler chattare con me e mi sta addosso perchè io non l'ho chiamato, ad esempio, questa diventa una prova per me per poter dire che non ho corrotto proprio nessuno.
Il discorso sarebbe lungo e interessante, ma devo andare a lavorare.
Tranquillo Nicolas, per fortuna gli avvocati costano. Convinci questi genitori che tu non hai il minimo interesse di contattare nuovamente il loro "bambino" e vedrai che tutto finirà in una bolla di sapone.
Resto dell'idea comunque che su certi temi delicati come la sessualità non si debba dialogare con un sedicenne come se avesse 30 anni. Certe attenzioni si deve averle.
Se invece un maggiorenne tampina un minorenne che NON vuole essere tampinato, allora è tutto diverso. Se la cosa non si risolve da sè, i genitori hanno il dovere di intervenire. Primo perché non sai se dall'altra parte c'è un ragazzo/ragazza cocciuto/a o un maniaco, secondo perché è dovere di un genitore tutelare il figlio minorenne, che potrebbe non essere in grado di valutare se ci sia o no una minaccia reale. Ma ciò a prescindere dall'orientamento sessuale di chi lo tampina.
Ultima modifica di barbara il venerdì 25 febbraio 2011, 9:15, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Cagliostro
Messaggi: 413
Iscritto il: venerdì 4 febbraio 2011, 23:36

Re: Bl

Messaggio da Cagliostro » venerdì 25 febbraio 2011, 9:09

Addirittura una denuncia!?
Ok credo che queste persone siano andate oltre il buonsenso che dovrebbero avere i cosidetti "ADULTI"
Plagio? Ma scherziamo? E poi vorrebbero parlare coi tuoi genitori....
Per legge un ragazzo di 16 anni può avere rapporti sessuali con una persona più grande, senza che quest'ultima possa avere problemi.
Non capisco perchè si siano incazzati in questo modo, non stavate facendo niente di sbagliato.
Forse sono convinti che l'omosessualità possa essere una grave malattia "INFETTIVA" e loro evidentemente dovrebbero essere la "cura"
Segui il consiglio di Boy, per un pò allontanati dal ragazzo e aspetta che le acque si calmino. L'omofobia è una terribile piaga, che dilaga tra gli stupidi che rifiutano il confronto con chi ritengono una minaccia per la loro stabilità. Queste persone ammorbano l'aria fino a renderla irrespirabile, soffocano il diritto altrui di essere e esistere nascondosi dietro falsi valori.
Mi spiace per questo ennesimo episodio di intolleranza che hai trovato ancora sulla tua strada e mi spiace per quel ragazzo perchè non vivrà mai la sua vita ma bensì quella che altri hanno progettato per lui.
Preferisco l'indifferenza dei miei genitori che genitori come questi.
Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima
Albert Einstein


Chi semina raccoglie,
ma chi raccoglie si china...
...e a quel punto è un attimo...

Rispondi