vecchiaia

La vera vita dei gay anziani, Gay e problemi della terza età, Gay anziani e ricordi di vita.
Rispondi
Machilosa
Messaggi: 385
Iscritto il: giovedì 7 luglio 2011, 22:56

Re: vecchiaia

Messaggio da Machilosa » lunedì 13 agosto 2012, 23:27

Caro Project, il tuo post è bellissimo; rende perfettamente l'idea, anche se, lo ammetto, per via della mia giovane età, fatico a comprendere appieno cosa tu possa provare. L'essenza della vita sarà pure effimera, ma tu sicuramente hai fatto in modo da lasciare a lungo il tuo ricordo in tantissime persone; anzi, hai probabilmente cambiato la vita a molti, che a loro volta l'avranno cambiata ad altre persone. Poi, magari, il ricordo sparirà, ma gli esiti delle lotte di chi, ispirato e guidato dai tuoi consigli, avrà combattuto per i diritti LGBT, resteranno ancora a lungo e saranno, in parte, anche merito tuo.

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: vecchiaia

Messaggio da barbara » lunedì 13 agosto 2012, 23:45

Caro PG, che bello il tuo brano , e quei versi . Non sapevo che fossi anche un poeta...

I tuoi ragazzi te l'hanno già detto cosa pensano . E trovo le loro parole su di te così simili a queste:

"Vedete come la vecchiaia non solo non è fiacca e inerte, ma è anche operosa e sempre in attività, in movimento, tale e quale, naturalmente , fu l'impegno di ciascuno nell'età passata.

Che c'è di più gradevole di una vecchiaia circondata da giovani desiderosi d'imparare ? Che cosa ci può essere più eccellente di questa occupazione?

Come infatti i vecchi sapienti si compiacciono dei giovani dotati di buona indole e la loro vecchiaia diventa più leggera, così i giovani godono degli insegnamenti dei vecchi, che li guidano alla pratica delle virtù. E io capisco di non essere meno gradito a voi , di quanto voi lo siate a me.

E che dire dei vecchi che sono capaci di imparare cose nuove? E ho fatto lo stesso anch'io , che ho imparato la letteratura greca da vecchio ; e mi ci sono buttato sopra con tanta avidità, quasi che bramassi saziare una lunga sete, così che ora ne sono così padrone, che mi vedete usarla nelle mie citazioni.

E c'è anche una vecchiaia placida e serena dopo una vita passata quietamente , con purezza di cuore e con equilibrio, quale sappiamo che fu quella di Platone, che morì a 81 anni mentre stava scrivendo un libro, o quale è stata quella di Isocrate, che dice di aver scritto a 94 anni un libro che si intitolava Il Panatenaico, e dopo visse altri cinque anni!

Io intendo lodare la vecchiaia, che poggia sulle fondamenta della sua giovinezza. Non sono i capelli bianchi, non sono le rughe che possono conferire su due piedi l'autorevolezza , ma è l'età antecedente, vissuta onorevolmente ,che coglie i frutti finali dell'ascendente sugli altri.

La vecchiaia , del resto , non ha nessun termine certo e ci si vive bene , a patto di ottemperare ai propri doveri e di disprezzare la morte; da qui ne deriva che la vecchiaia è anche più coraggiosa e più forte della giovinezza. E' proprio questo quel che rispose Solone al tiranno Pisistrato, quando questi gli domandò su cosa facesse affidamento per mettersi contro di lui con tanta audacia , e lui si dice che rispondesse: "Sulla vecchiaia"."

dal "De Senectute " di Cicerone (scritto all'età di 62 anni)

Avatar utente
FreedomTower
Messaggi: 137
Iscritto il: domenica 1 luglio 2012, 0:16

Re: vecchiaia

Messaggio da FreedomTower » martedì 14 agosto 2012, 0:26

ARTE e CONDIZIONALE mi sono piaciute moltissimo!
Comunque anche se sono ancora giovanissimo rispetto a te, Project ammiro ciò che hai scritto, quella saggezza che non sento ad un uomo molto adulto, da molto tempo perchè si sta perdendo ma non nel tuo caso... Questo forum è stata un'esperienza che hai iniziato relativamente da poco rispetto al tuo ciclo vitale, hai fatto una cosa che di solito farebbe un 20enne o 30enne ma tu hai molti più anni e hai avuto il coraggio e la voglia di farlo come farebbe un ragazzo più giovane, magari fuori sei più colpito dallo scorrere del tempo ma dentro sei ancora giovane per quell'energia che ha permesso la creazione di questo posto benedetto per chi è sperduto nel suo cammino da omosessuale, la tua stabilità e consapevolezza mentale dovrebbero essere il modello ideale a cui tutti dovrebbero aspirare.
Don't make me sad
Don't make me cry
Sometimes Love is not enough when the road gets tough
I don't know why

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5450
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: vecchiaia

Messaggio da progettogayforum » martedì 14 agosto 2012, 1:05

Beh, con tutto il rispetto per Cicerone, non mi riconosco proprio nelle cose che scrive, la vecchiaia è solo una debolezza consapevole, non è una forma di sapienza.

OGGI
Seguire altre logiche
senza capire,
esorcizzare l’angoscia,
forse,
o è solo debolezza,
cedere
per quieto vivere,
accettare
complementarità
secondarie,
sentirsi comparsa
di altre commedie
o tragedie,
intersezione
impossibile
di insiemi separati.
14/8/2012

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: vecchiaia

Messaggio da barbara » martedì 14 agosto 2012, 7:19

Che incanto questa poesia...
Beh lui ha descritto uno stile di vecchiaia molto simile al tuo in verità....
Pur coi i suoi suoi alti e bassi , la tua è una vecchiaia piena di vita.
E poi vedi , per me tutto ciò che è consapevole è una forma di saggezza. Anche la debolezza :)

"Come approvo il giovane in cui c'è qualcosa di senile, così approvo il vecchio in cui c'è qualcosa di adolescente : chi segue questa regola potrà essere vecchio nel corpo, ma non lo sarà mai nello spirito" (Cicerone)

Magari il tuo corpo arranca proprio perchè non riesce a star dietro al tuo spirito. ;)

Rispondi