Che tu sia gay o no, come usare il preservativo

HIV e AIDS, contagio, prevenzione, test - malattie sessualmente trasmissibili
Avatar utente
Ennis
Messaggi: 166
Iscritto il: giovedì 17 giugno 2010, 9:00

Re: IL PRESERVATIVO: questo oggetto misterioso ...

Messaggio da Ennis » giovedì 3 febbraio 2011, 18:27

altre precauzioni... quando ci fecero educazione sessuale alle superiori la psicologa disse che la donna non doveva aiutare l'uomo "nell'impresa" perchè avrebbe potuto rompere il preservativo con le unghie... ma che lo dico a fare in questo forum??? uahahahahahahahahaha :lol:
You do it to yourself you do

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: IL PRESERVATIVO: questo oggetto misterioso ...

Messaggio da barbara » giovedì 3 febbraio 2011, 18:43

Si si , attenzione alle unghie, ai piercing , a tutto ciò che può lacerare, giustissimo Ennis, come pure evitare lo strappo coi denti della confezione. :mrgreen: Farà tanto macho, ma...meglio di no. :roll:

E ora la domanda 7:

Perchè il prodotto sia integro e non si danneggi col tempo (magari uno lo compra per ogni evenienza e poi ...l'evenienza non capita mai :cry: )
dove NON bisogna lasciarlo?

Aquilotto
Messaggi: 123
Iscritto il: martedì 20 luglio 2010, 22:05

Re: IL PRESERVATIVO: questo oggetto misterioso ...

Messaggio da Aquilotto » giovedì 3 febbraio 2011, 18:58

barbara ha scritto:E domanda 6: quali altre precauzioni vanno prese per evitare che si rompa? :o
Certa gente vestita di bianco o rosso o verde o viola a seconda delle stagioni direbbe: per evitare che si rompa, è bene non usarlo e rimanere casti :mrgreen:
Scherzi a parte: bisogna cercare di non "unghiarlo" ma di toccarlo solo con i polpastrelli; non bisogna conservarlo in posti soggetti a compressioni o torsioni o sbalzi termici (tasche dei pantaloni, portafogli, cruscotto dell'auto); per aprire la confezione non bisogna usare le forbici né squarciarla di prepotenza, bensì strappare un angolino con delicatezza, allargare la fessura e poi tirarlo fuori.
Se io sapessi cosa mi fa bene
se io sapessi cosa mi fa male
nella marea di cose e di persone che c'ho intorno
se non tradissi le mie pulsioni vere
potrei sul serio diventare
un uomo pluricentenario
forse eterno


G.Gaber, Se io sapessi, «E pensare che c'era il pensiero»

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: IL PRESERVATIVO: questo oggetto misterioso ...

Messaggio da barbara » giovedì 3 febbraio 2011, 19:24

WOW !!! Più chiaro di così...lo sarebbe solo un video su Youtube!

Mi sembra che abbiam detto le cose più importanti. Nonostante l'imbarazzo :oops: ce l'abbiamo fatta!
Niente oggetto misterioso. Il preservativo è una cosa come un'altra. Ha persino una scadenza ( :!: ).
Conoscere come funziona , trovare la marca giusta può essere decisivo per convincersi che ci si può fare l'abitudine. :)
Una ditta, non dico quale, ha creato ad esempio un modello con un materiale studiato apposta per far sì che non si senta la differenza.
Sarà poi vero? Boh! A questa domanda non potrei proprio rispondere Boh! :roll:


Ma voi sìììì ! Se volete , potete continuare di tanto in tanto, aggiungendo altre info e avvertenze sull'uso . Pubblicità non si può fare, ma magari qualche consiglio per gli acquisti un pò generico..quello sì.
Un grazie particolare a tutti coloro che han risposto. :D

Aquilotto
Messaggi: 123
Iscritto il: martedì 20 luglio 2010, 22:05

Re: IL PRESERVATIVO: questo oggetto misterioso ...

Messaggio da Aquilotto » giovedì 3 febbraio 2011, 23:43

barbara ha scritto:Il preservativo è una cosa come un'altra. Ha persino una scadenza.
Che non è proprio l'indomani, è abbastanza avanti nel tempo.
Il fatto triste è quando, dopo che te ne regalano uno stock ad un compleanno, per goliardata o "incoraggiamento"... raggiunta (e oltrepassata) la data di scadenza sono ancora là...
Se io sapessi cosa mi fa bene
se io sapessi cosa mi fa male
nella marea di cose e di persone che c'ho intorno
se non tradissi le mie pulsioni vere
potrei sul serio diventare
un uomo pluricentenario
forse eterno


G.Gaber, Se io sapessi, «E pensare che c'era il pensiero»

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: IL PRESERVATIVO: questo oggetto misterioso ...

Messaggio da barbara » venerdì 4 febbraio 2011, 18:00

Ma se quando stanno per scadere... li surgelassimo...come le lasagne? :lol:

Non si può eh....... :roll:

Avatar utente
simot93
Messaggi: 22
Iscritto il: giovedì 20 agosto 2009, 1:48

Re: IL PRESERVATIVO: questo oggetto misterioso ...

Messaggio da simot93 » giovedì 17 febbraio 2011, 12:21

sarebbe un po rigido da usare hahhahah !!!!!! :roll: :roll:

comunque no perche se ha una scadenza ci sara un motivo no ?!?!?!? quindi lo si va a comprare e siamo tutti piu contenti !!!!
sono come mi hanno fatto, coi miei pregi coi mieii difetti ma a me va bene cosi.

Avatar utente
forseumano
Messaggi: 22
Iscritto il: lunedì 21 gennaio 2013, 12:57

Re: IL PRESERVATIVO: questo oggetto misterioso ...

Messaggio da forseumano » lunedì 28 gennaio 2013, 21:17

IlFattoQuotidiano: Milano, condom a scuola? La Provincia approva, ma presidi e genitori insorgono

Ecco qual'è il problema principale degli Italiani: gli Italiani.

Avatar utente
Telemaco
Amministratore
Messaggi: 682
Iscritto il: sabato 26 giugno 2010, 23:05

Re: IL PRESERVATIVO: questo oggetto misterioso ...

Messaggio da Telemaco » martedì 29 gennaio 2013, 14:11

forseumano ha scritto:Ecco qual'è il problema principale degli Italiani: gli Italiani.
'Spetta 'spetta, questa me la incornicio
# Non basta un giorno di freddo per gelare un fiume profondo.
(Gǔlǎo de zhōngguó yànyǔ)

Avatar utente
Landon
Messaggi: 212
Iscritto il: mercoledì 4 aprile 2012, 21:00

Re: IL PRESERVATIVO: questo oggetto misterioso ...

Messaggio da Landon » martedì 29 gennaio 2013, 16:37

Finalmente una giusta iniziativa!
forseumano ha scritto:Ecco qual è il problema principale degli Italiani: gli Italiani.
Speriamo che si possa abbattere questo velo di ipocrisia che caratterizza la società italiana: si fa ma non si dice. Penso che sia un'ottima iniziativa e spero che si riesca ad imporlo,tramite una legge,anche su scala nazionale.

Rispondi