suicidio

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Rispondi
guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

suicidio

Messaggio da guy21 » giovedì 22 aprile 2010, 0:06

ecco quello che ho trovato sul sucidio , leggetelo mi ci sono ritrovato molto (anzi praticamente in tutto), non chiedetemi perchè l'ho voluto mettere sul forum non lo so nemmeno io, volevo condividere con voi quessto problema magari aiuta qualcuno a capire meglio!Premetto che è lungo , per cui non so se avrete la voglia di leggere tutto!


http://www.prevenireilsuicidio.it/il_suicidio.htm

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5676
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: suicidio

Messaggio da progettogayforum » giovedì 22 aprile 2010, 1:55

Ciao guy18,
ho letto il sito al quale hai fatto rinvio, mi sembra molto ben fatto e soprattutto molto oggettivo e chiaro. Condivido in pratica integralmente quello che dice e anche, purtroppo, l’idea che i giovani gay sono una delle categorie più esposte al rischio di suicidio. La prevenzione è possibile e anzi assolutamente doverosa e non è una questione tecnica di tipo psicologico ma una questione squisitamente affettiva. Abbiamo tutti un immenso bisogno di calore affettivo, di essere ascoltati, di essere valorizzati, di sapere che non siamo soli e che la nostra vita ha un valore. Mi capita più di qualche volta di sentire elementi che mi fanno pensare che i ragazzi con cui parlo possano essere a rischio. Come dice l’articolo che tu hai citato, sono profondamente convinto che la volontà pervicace di indurre chi è sul punto di commettere suicidio a desistere dal suo proposito, che spesso non è affatto determinato né tanto meno irreversibile, possa essere realmente fondamentale nell’allontanare le persone dalla realizzazione del loro proposito. Condivido anche l’idea che del suicidio si debba parlare senza timori perché il silenzio non fa che aumentare il senso di solitudine e di abbandono di chi si sente già solo e demotivato. Nel caso poi dei giovani gay o bisessuali è fondamentale dare una visione realistica di che cosa siano l’omosessualità e la bisessualità per fare capire che si tratta di cose decisamente comuni, che sono affrontate ogni giorno da milioni di persone. Come in tutte le cose, l’ansia è la peggiore consigliera mentre il dialogo serio aiuta a ridimensionare i problemi e a controllare razionalmente le situazioni.

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: suicidio

Messaggio da guy21 » sabato 24 aprile 2010, 17:43

eh la vita è davvero bella project, anzi è originale perchè non ha senso!
infatti credo che l'uomo ci sia finito per sbaglio dentro , che non v'appartiene.
rifletto continuamente a quanti errori nella vita continuo a fare, a quante volte avrei voluto essere un altro e non questo essere fragile, insignificante e fallito che sono diventato!
io non so come andrà a finire(o forse si) ma con tutto quello che sto soffrendo in questi giorni continuo a rimpiangere di essere nato!
ma chi me l'ha fatto fare di vivere una vita del genere!
bisognerebbe fare come nel film Equilibrium in cui si reprimono tutti i sentimenti umani ma dopo non avrebbe più senso vivere!
è un inferno quello che sto vivendo perchè si ripete all'infinito!
all'inizio reprimo , reprimo e lui non rompe le palle per dei giorni, poi ricomincia e lì allora vado in depressione, poi si ferma mi chiede "Come stai?, se vuoi parlami ti puoi fidare di me!", queste frasi mi fanno incazzare come una iena dopo tutte le cose che mi fa tutti i giorni!
io non ne posso più di questo stronzo giuro che lo ammazzo con le mie mani se va avanti un'altro mese porca miseria!
io cerco di stare tranquillo, di non pensarci, ma ogni giorno che vado a scuola ricomincia tutto e allora m'incazzo poi vado a casa depresso!
poi lui si ferma per uno o più giorni per illudermi e per prendermi per il culo che ha smesso tutto. E finge anche di fare il gentile, di preoccuparsi della mia merdosa vita, e allora lì mi girano le palle ma prorpio s'infiammano!
la prossima volta che mi chiede come sto, li arriva dritto un pugno sulla faccia ma così forte che gliela deformo e poi un bel calcio nei coglioni!
se non dovesse bastare allora gli attuo una raffica di pugni finchè cade a terra stecchito, e vediamo dopo se ha ancora voglia di rompermi le palle!

SenzaPeso
Messaggi: 221
Iscritto il: sabato 24 aprile 2010, 5:11

Re: suicidio

Messaggio da SenzaPeso » domenica 25 aprile 2010, 2:13

oh my god guy..
A me tanto fragile non sembri...

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: suicidio

Messaggio da barbara » domenica 25 aprile 2010, 23:19

Una cosa mi ha colpito di un messaggio che hai scritto qualche tempo fa. Ho avuto l’impressione che tu pensassi che se fossi etero non soffriresti così. Se ho capito giusto, ti vorrei rassicurare. Per un amore non corrisposto si sta male da morire, qualunque sia il tuo orientamento sessuale. Almeno, è stato vero per me, che sono etero, tutte le volte che mi è capitato. Solo che le prime volte si soffre di più. Poi , col tempo, non dico che accade come in quel film che tu dicevi, ma si è un po’ più corazzati. Innamorarsi di qualcuno che non puoi evitare di vedere, come nel tuo caso, è la cosa più difficile. Ci sono adulti che si prendono una cotta per un collega di lavoro e vanno fuori di testa, te lo posso garantire. Se tu riesci a controllarti e pure a preoccuparti per come stai andando a scuola, non credo proprio che tu possa considerarti un fallito. Ma sapere queste cose, lo so, non basta a farti stare meglio. Forse parlare con qualcuno che ti vuole bene, questo sì. Pensa che l’estate non è lontana. Non vedere la persona che ami non sarà facile, ma ti darà un po’ di serenità.
Stare meglio, crescere come persone, affrontare la vita, i sentimenti, sapere che siamo capaci di amare fino al punto di impazzire: questo è quello che conta. Finché succede siamo vivi. Fra molti anni non saprai più cosa vuol dire innamorarti, la tua vita sarà molto più noiosa, un po’ com’è la mia di adesso. Non avere troppa fretta per sapere com’é.
E infne una bocciatura (anche se fosse) non è una tragedia. Sono altre le cose gravi nella vita, credimi.
Diventare dei perfetti stronzi, per esempio, come forse sta diventando il tuo amico.
In bocca al lupo
Barbara

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: suicidio

Messaggio da guy21 » lunedì 26 aprile 2010, 23:34

grazie del messaggio barbara lo apprezzo molto sopratutto perchè è il 1° messaggio-consiglio che mi proviene dal mondo femminile (tralasciando mia sorella).
credimi non ho mai avuto amcicizie femminili durature anzi credo di non averle mai avute mai una profondamente ma tutte superficiali in parte per colpa mia. per cui grazie dell'interessamento spero che potremo parlare ancora.

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: suicidio

Messaggio da barbara » martedì 27 aprile 2010, 20:22

Certo che sì, guy18, c'é tanta rabbia e tanta passione in te , forse in questo siamo un pò simili. Ci sono persone che si infiammano per le cose che vivono. Non riescono (non vogliono?) restare spettatori della vita, ma ci si buttano a capofitto. A volte si fanno male, é vero, ma quando va bene é un'emozione a cui non puoi rinunciare.
Anche io a volte alla tua età mi dicevo: perché non sono più superficiale? perché me la prendo per tutto? Solo col tempo capisci che questa é una ricchezza enorme. E il bello é che nessuno potrà portartela via.
A proposito di sorelle, pernso che l'amicizia di una donna a uno come te non può fare che bene. Abbiamo secoli di oppressione sulle spalle , il che ci ha obbligato a fare i conti con la nostra sensibilità.
Parliamo, parliamo, parliamo e intanto ci sfoghiamo. Anche piangere aiuta. in questo poi non ci batte nessuno.
Tienici al corrente di come va
Barbara

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: suicidio

Messaggio da guy21 » domenica 2 maggio 2010, 21:55

eccomi di nuovo qua a raccontare il mio calvario, bè che raccontare posso dirvi le cose come sono andate in questi giorni, poi però mi dovete dire sinceramente cosa pensate di questo ragazzo perchè sinceramente sono in crisi!
allora secondo voi cosa può significare che adesso da 2 giorni si è messo il gel ai capelli cosa che non ha mai fatto nei 3 anni da quando lo conosco?
poi altro evento l'altro giorno c'è stato un pranzo e c'era anche lui, tutto è filato liscio per tutta la giornata, quando al ritorno un suo amico e anche mio mi ha accompagnato in stazione per prendere il treno che mi riportava a casa.
è successo purtroppo che lui si è seduto vicino a me in macchina, e ha incominciato a rompere le palle!
ha incominciato ad accarezzarmi la gamba con la mano, a toccarmi i capelli a mettermi la mano sulla spalla , e io li continuavo a dire smettila, smettila!
poi diceva "ma non mi ami?" o non "mi vuoi tanto bene?"e io "si,tantissimo"(cioè intendevo per dire il contrario), e ha continuato così finchè non siamo arrivati in stazione. Ma dico io cavolo ma cosa caspita vuole questo qua da me?
scusate ma mi sorgono spontanee delle domande che spero vi stiate chiedendo anche voi. questo mio amico è gay? Fa finta? è un etero giocoso come ne ha parlato project in un post, mi vuole provocare? Ha paura di dimostrarmi che mi ama anche lui?
Insomma cazzo non capisco niente, mi fa incazzare tantissimo!!!!!
Se fosse innamorato di me si comporterebbe in un altro modo almeno a mio avviso. Cavolo io soffro quando penso a lui, che mi fa star male, e lui non soffre mai, non mi consola anzi fa vedere sempre di più che li piace divertirsi rompendomi le palle!
Uffa non ne posso più. adesso è anche nei miei sogni(l'unico posto dove uno di solito è tranquillo e non li rompe i coglioni nessuno, no adesso deve rompere anche qua!), non dormo più tranquillamente, sono agitato la mattina prima di andare a scuola, cerco di pensare a quello che farò dopo la scuola perchè sennò crepo!
adesso ho cambiato perfino banco di scuola pur di non farmi distarre da lui e dall'altro stronzo vicino a lui che lo istiga a provocarmi e a farmi incazzare!
giuro che se va avanti così li dico in faccia quello che penso di lui, poi lo massacro di botte!
spero che un giorno incontri qualcuno che lo faccia soffrire allo stesso modo come sta facendo soffrire me!lo spero dal più profondo del mio cuore!
poi quest'idea dell'etero giocoso che fa finta di essere gay per puro divertimento perchè annoiato o così altre cazzate simili, mi fa incazzare ancora di più!giocare con i sentimenti degli altri fa proprio schifo, poi quando loro sono al tuo posto voglio vedere come si comportano e come stanno!
sei solo uno stronzo e basta che ti piace divertirti provocandomi e facendomi incazzare dopo quello che ti ho rivelato!
chissà come sei in famiglia secondo me peggio oppure ti massacrano così tanto di botte che non dici neanche "bah", e fanno davvero bene!magari potessi esserci anche io quando te le danno caspita quante te ne darei per aggiustarti quella capoccia di merda che c'hai!!!!!

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: suicidio

Messaggio da barbara » lunedì 3 maggio 2010, 7:54

Sai, guy, quello che vivi tu é perfettamente normale.Sei innamorato, i sintomi ci sono tutti. Quindi sei sano. Molto meno sano é il tuo amico. Sinceramente ho molta pena per lui, deve essere una persona veramente frustrata per sentire il bisogno di ferir qualcuno che é già al tappeto. Se fossi sua madre e sapessi come si comporta lo porterei dritto dritto dallo psicologo. E prima ancora mi chiederei dove ho sbagliato nell'educarlo . Anche se ci fossero dei motivi (omosessualità latente, invidia per qualcosa di te che lui non ha , ce l'ha col mondo perché lo bocceranno, ? va a sapere..) come dici tu, scherzare sui sentimenti é una delle cose peggiori che si possano fare. Puoi ferire una persona molto più che aggredendola fisicamente.
Non so davvero dove trovi la forza di controllarti. Quando si é innamorati si é completamente nelle mani di un'altra persona, che ha un potere enorme su di noi. Già per conto nostro tendiamo a interpretare tutto quello che fa come una conferma che l'altro prova qualcosa nei nostri confronti. Figuriamoci se c'é qualcuno che si diverte a provocare. E' importante però non farsi catturare dal masochismo. Si può provare un sottile piacere nell'essere torturati, te lo dico per esperienza. Invece bisogna cercare di volersi bene e di pensare che ci meritiamo di meglio. Quando ti sarà passata, se vuoi leggere qualcosa in tema,ma VERAMENTE in tema, c'é un romanzo che si chiama "Angeli da un'ala soltanto" . Quando ti sarà passata però, non adesso, sennò non studi più.

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: suicidio

Messaggio da guy21 » mercoledì 5 maggio 2010, 23:32

non so neanche io dove la trovo la forza tutti i giorni ma so che non è vivere così, sempre pensare a quello che succederà a essere premurosi attenti a crearsi dei meccanismi psicologici per non crollare e così via. ultimamente questo cambio di banco porta i suoi benefici e sono un pò più tranquillo ma non molto.
purtroppo non accenna a placarsi la mia agonia.
se riuscirò a superare questa crisi, non voglio innamorarmi più per un bel pò di tempo o anni!
al massimo che gli altri si innamorino di me ma non io!
io ho chiuso per adesso con l'amore proprio non voglio sentirne parlare più, mi ha già procurato abbastanza danni!!
comunque non so che problemi c'abbia, è sempre sorridente mai triste, sarà un bravissimo attore a fingere, forse più di me ma non credo!

Rispondi