La via d'uscita

L'accettazione dell'identità gay, capire di essere gay
Rispondi
Avatar utente
Dany
Messaggi: 97
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 22:59

La via d'uscita

Messaggio da Dany » domenica 8 settembre 2013, 14:53

Ragazzi io mi sono rotto le scatole... dato che ho bisogno sia dell'uomo che della donna, mi considero omosessuale, non credo nella bisessualità se non come fase di transizione verso l'omosessualità. Faccio il gioco inverso dei gay che considerano bisessuali o etero: le pulsioni per la donna ce l'ho. Ma non è escluso che sparirà quando avrò capito come stanno le cose. Vedremo sui fatti come stanno le cose a lungo andare.
Quello che vuoi veramente non lo avrai mai... semplicemente perchè lo vuoi..

Avatar utente
los
Messaggi: 105
Iscritto il: giovedì 1 agosto 2013, 11:03

Re: La via d'uscita

Messaggio da los » domenica 8 settembre 2013, 15:56

Dany ha scritto:Vedremo sui fatti come stanno le cose a lungo andare.
Mi fa piacere che si astato rilevato il criterio di transizione della bisessualità.
Purtroppo la bisessualità è come un vaso di Pandora e mi astengo quindi dal farne commenti.
Però sono contento che in quello che dici anche come lo hai intitolato, manfesti una decisione di analisi per arrivare a qualcosa di definito....almeno credo sia così...
Non potrà mai esistere una seconda possibilità.

Avatar utente
Dany
Messaggi: 97
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 22:59

Re: La via d'uscita

Messaggio da Dany » domenica 8 settembre 2013, 16:09

In realtà è disperazione... sono sempre stato sfigate con le ragazze... la mia vita da etero è stata pessima e noiosa... le mie fantasie stanno cambiando ma non prendono una piega precisa oscillano di continuo in prossimità della donna ma in un ruolo sbagliato... non vorrei essere gay (di notte sogno ancora ragazze) ma mi sento impotente nei loro confronti... ma non voglio nemmeno fare l'etero confuso o il gay represso... approssima tutto a gay e fai prima.... neanche la bisessualità mi piace è confusione.... pace se son nato gay lo accetterò alla lunga... da quando si può essere chi si vuole?
Quello che vuoi veramente non lo avrai mai... semplicemente perchè lo vuoi..

Avatar utente
Gio92
Utenti Storici
Messaggi: 627
Iscritto il: domenica 6 settembre 2009, 18:19

Re: La via d'uscita

Messaggio da Gio92 » domenica 8 settembre 2013, 16:14

ma perchè definire la bisessualità come fase di transizione?

dany, il tuo problema, secondo me, è che fatichi ad accettare la tua bisessualità, visto che provi ancora pulsioni verso le donne. Che male c'è? Non vedo quale sia il problema...

Che poi girano molti stereotipi sui bisessuali, come sugli omosessuali, questo è un altro paio di maniche. Ma non dobbiamo dare retta agli stereotipi, che ce ne frega?
Non è forte chi non cade, ma chi cade ed ha la forza per rialzarsi!

Avatar utente
Dany
Messaggi: 97
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 22:59

Re: La via d'uscita

Messaggio da Dany » domenica 8 settembre 2013, 16:20

Voglio concentrare tutta l'energia sessuale tutta sulle donne e avere i ragazzi come amici e basta. Comè è sempre stato. Ma questo non è possibile. Allora il contrario, ma le donne come amiche non le voglio (provo ancora qualcosa per loro)... mi sa da perdente (a causa delle fantasie cuckold) per uno che le ha sempre desiderate ma gli è sempre andata male.... le odio. Divento gay e risolvo tutto! Al diavolo. Anche se non è facile da digerire far sesso con un uomo. Non ci riesco. A fatica ci riesco nella masturbazione. Se fossi più sicuro di me e se avessi fatto più sesso con le ragazze sarebbe tutto diverso. Se avessi scoperto l'omosessualità da piccolo anche. Invece cresci convinto etero (con fantasie etero) e poi vai in tilt.
Quello che vuoi veramente non lo avrai mai... semplicemente perchè lo vuoi..

Avatar utente
Dany
Messaggi: 97
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 22:59

Re: La via d'uscita

Messaggio da Dany » domenica 8 settembre 2013, 16:37

Finalmente sono riuscito a masturbarmi con fantasie omosessuali. Ora devo solo fare un percorso di accettazione e di identificazione con una terapeuta ed eliminare per sempre la donna dalla mia mente.
Quello che vuoi veramente non lo avrai mai... semplicemente perchè lo vuoi..

Diabolik85
Messaggi: 142
Iscritto il: giovedì 5 settembre 2013, 13:40

Re: La via d'uscita

Messaggio da Diabolik85 » domenica 8 settembre 2013, 16:55

Ma non è che di "testa" hai bisogno di una figura maschile mentre fisicamente di una femminile?

Avatar utente
Dany
Messaggi: 97
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 22:59

Re: La via d'uscita

Messaggio da Dany » domenica 8 settembre 2013, 17:04

non so cosa vuol dire "di testa". L'uomo: fisicamente NON mi piace, ma non so perchè sembra che mi piaccia il pene mentre ce l'ha la donna. Qualche volta quando vedo un uomo più sicuro e virile di me o che ha una caratteristica che io non ho (tipo i capelli) mi viene ansia come se mi sentissi inferiore, ancora di più se so che è più sicuro di me con le donne... Le ragazze mi piacciono (gambe, curve, labbra, etc..) però parte una cosa dentro di me che dice che non sono all'altezza anche se tendo a guardarle. A volte non le guardo per frustrazione. Nelle fantasie mi eccito con materiale bisex cuckold. La vagina non mi sta dicendo nulla mi piacciono le curve e la sensualità della donna. Ma ormai penso che la mia è omosessualità negata da me stesso.... e il fatto di andargli incontro è un modo per odiarmi.
Quello che vuoi veramente non lo avrai mai... semplicemente perchè lo vuoi..

Avatar utente
los
Messaggi: 105
Iscritto il: giovedì 1 agosto 2013, 11:03

Re: La via d'uscita

Messaggio da los » domenica 8 settembre 2013, 18:24

...definire o meno la bisessualità transitoria dipende sempre da che connotazione gli si da
Non potrà mai esistere una seconda possibilità.

Avatar utente
Gio92
Utenti Storici
Messaggi: 627
Iscritto il: domenica 6 settembre 2009, 18:19

Re: La via d'uscita

Messaggio da Gio92 » domenica 8 settembre 2013, 20:43

dany ma la sessualità, o meglio gli impulsi sessuali, non sono una cosa che possiamo decidere noi. Hai impulsi verso uomini? sei gay. Hai impulsi verso donne? sei etero. Hai impulsi per entrambi? sei bisex.

E qualunque cosa tu sia devi ACCETTARLA E RISPETTARLA per te stesso, ti devi volere bene, perchè sono cose che fanno parte di te!!

Non puoi dire "oggi voglio essere etero, domani gay, dopodomani bisex", perchè non ha senso!! Come se tu dicessi "oggi mi chiamero tizio, domani mi chiamerò caio, ho deciso, voglio cambiare nome ogni giorno"

rifletti bene su ciò che ti sto dicendo...
Non è forte chi non cade, ma chi cade ed ha la forza per rialzarsi!

Rispondi