Tesina sull'omosessualità

Discussioni su citazioni letterarie e motti di spirito e altro ancora
Rispondi
Avatar utente
Misaki
Messaggi: 46
Iscritto il: sabato 20 marzo 2010, 0:14

Tesina sull'omosessualità

Messaggio da Misaki » lunedì 19 aprile 2010, 21:48

Forse un po' azzardata, ma direi che almeno è originale, no?
Visto che quest'anno i commissari interni sono tutti delle materie scientifiche, con questo argomento riuscirei a collegare tutte quelle letterarie.

Scrivo qua per chiedere un po' di consigli :mrgreen:

Pensavo...

Di latino: Seneca e/o Tacito che hanno scritto un bel po' contro gli omosessuali... però magari parlare in generale non so se sia una buona idea... forse dovrei cercare le versioni specifiche :roll:

Di storia: Rohm/Himmler con la notte dei lunghi coltelli, "l'omocausto" in generale nella germania nazista e la situazione italiana durante il fascismo.

Letteratura italiana: Boh? Ci sarebbero i poeti maledetti Verlaine e Rimbaud.. ma non sono italiani :|

Inglese: Oscar Wilde è troppo banale?

Filosofia: Freud

Per concludere sicuramente dovrei mettere qualche ricerca recente sul fatto che non è una malattia etc etc.. che sennò finisce che faccio una tesina contro gli omosessuali XD
"È più facile rompere un atomo che un pregiudizio" (A. Einstein)

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Tesina sull'omosessualità

Messaggio da barbara » martedì 20 aprile 2010, 22:54

Cia Misaki , forse ti può aiutare guardare questa pagina web che riprende un pò di storia e letteratura italiana collegata alla tematica dell'omosessualità //www.giovannidallorto.com/saggistoriaindex.html
(scusa se non faccio il collegamento: non sono capace) in uno degli argomenti c'é un'analisi del codice Rocco e del dibattito sulle pene da applicare agli omosessuali nel periodo fascista

per italiano invece: Pasolini?

eviterei se fossi in te gli autori dei quali si sospetta che siano gay (tipo Leopardi, Svevo o altri) . mi sembra troppo rischioso. meglio non far arrabbiare qualche commissario che magari é patito di uno di questi autori...
Se mi capita di trovare altro ti faccio sapere
Ciao e buon lavoro

Barbara

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Tesina sull'omosessualità

Messaggio da barbara » martedì 20 aprile 2010, 23:08

Ah! dimenticavo
inglese: Virginia Woolf?
mi pare di capire che il libro più indicato sia Momenti di essere

Oscar Wilde veramente ormai é a quelli delle commissioni gli uscirà dagli occhi!
almeno si svegliano un pò quando arrivi tu.
ri ciao

tatos76
Utenti Storici
Messaggi: 152
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2009, 22:16

Re: Tesina sull'omosessualità

Messaggio da tatos76 » mercoledì 21 aprile 2010, 0:21

Ciao!

Anche il titolo del post mi ha incuriosito e sono passato di qua.

Per italiano mi è venuto subito in mente Pasolini (ma non avendo fatto studi classici non so se calza, perchè non conosco bene le sue opere...se non dal punto di vista cinematrografico).

Però pensavo: e se ti dovessero chiedere il perchè della tesina sull'omosessualità? Pensi che la domanda ti potrebbe mettere in agitazione?
In tal caso valuta bene se proseguire su questa strada perchè quel giorno un pò di (sana) agitazione già ci sarà perchè è un momento importante (ne veranno altri...per carità).
Ho fatto un patto sai. Con le mie emozioni. Le lascio vivere. E loro non mi fanno fuori. (Vasco)

fragile
Messaggi: 84
Iscritto il: venerdì 7 maggio 2010, 10:57

Re: Tesina sull'omosessualità

Messaggio da fragile » mercoledì 9 giugno 2010, 13:26

per latino cerca alcuni carmen di catullo....dovrebbero esserci (ne sono sicuro dedicati ai ragazzi)
in filosofia anke platone volendo con il mito dell'androgino
in storia le leggi razziali sembrano una cosa buona

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5451
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Tesina sull'omosessualità

Messaggio da progettogayforum » mercoledì 9 giugno 2010, 13:44

L'intero Satyricon di Petronio è su tema omosessuale e in modo molto esplicito.

fragile
Messaggi: 84
Iscritto il: venerdì 7 maggio 2010, 10:57

Re: Tesina sull'omosessualità

Messaggio da fragile » mercoledì 9 giugno 2010, 13:55

e gia avevo dimenticato petronio.....una mia amica ci ha fatto pure la tesi sul satiricon

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Tesina sull'omosessualità

Messaggio da barbara » mercoledì 9 giugno 2010, 17:37

Sapete che mi hanno raccontato di un ragazzo che ha fatto la tesina sull'omosessualità e ha fatto coming out davanti alla commissione?
Cioé: non aveva mai detto niente prima, aveva sempre negato a chiunque chiedesse : non é che sei gay, ecc e poi il giorno dell'orale...Trac!

Non sto scherzando E' una cosa successa veramente! E la scuola pare che fosse gestita da religiosi, insomma non proprio l'ambiente più favorevole e aperto del mondo...
Insomma ci vuole una buona dose di sangue freddo, come minimo.

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5451
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Tesina sull'omosessualità

Messaggio da progettogayforum » mercoledì 9 giugno 2010, 18:22

Fare una tesina sulla omosessualità già suona strano e può essere del tutto controproducente ma fare coming out davanti alla commissione è proprio prendere l'esame come un palcoscenico. Più che di coraggio parlerei di incoscienza. Non si può affatto dare per scontato che i 7 commissari siano tutti ben disposti verso questo tipo di cose, anzi è più che logico pensare che non lo siano e per di più in genere la traformzione di un esame in uno spettacolo viene intesa come strumentalizzazione che toglie all'esame il suo spessore di verifica di un corso di studi. Insomma, non facciamoci portare dagli entusiasmi e non dimentichiamoci mai che agli esami lo studente sta da una parte del tavolo e la commissione sta dall'altra parte. Un FORUM GAY è una cosa un ESAME DI STATO è una cosa ben diversa, quindi prudenza!!

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Tesina sull'omosessualità

Messaggio da barbara » mercoledì 9 giugno 2010, 19:12

Per carità, la penso così anch'io, anche se certi fatti mi fanno riflettere.
A volte comprimere un segreto per tanto tempo potrebbe farti perdere il controllo. Almeno, solo così mi spiego quell'episodio. Qualche valvola di sfogo a volte può evitare certi colpi di testa.

E poi sapete che io ho la vena " artistica" ...in fondo sarebbe una bella scena per un film!

Rispondi