Come vi comportate con i ragazzi gay effemminati?

Che cosa significa essere gay
Avatar utente
IsabellaCucciola
Messaggi: 1386
Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggioda IsabellaCucciola » venerdì 17 maggio 2013, 17:07

Devil95 ha scritto:IsabellaCucciola ha scritto:
Io essendo una transgender non operata rientro per forza nella categoria “gay effeminato” (termine più stupido non esiste), dato che se uno non sa che sono una transgender pensa che io sia gay (dato che provo attrazione per i ragazzi)... mi lascia un po' male leggere i commenti che lasciate, sapere che non “potrei piacervi” solo perché, non essendo operata, vengo incasellata in una “categoria sbagliata”... mi verrebbe voglia di dirvi che non ci posso fare nulla se sono nata così... che non ho chiesto io di nascere come sono... potrei dirvi che io non mi permetto di giudicare se un ragazzo sia effeminato o meno, io guardo la persona per come è dentro... ma cosa ci volete fare... io sono una povera stupida...

Isabella

P.S.
Pensavo che questo Forum fosse diverso, e invece siete tutti uguali... avete questo “disgusto morboso” nei confronti di ragazzi effeminati che patiscono quello che patite anche voi... Non avete idea di quanto quello che scrivete possa ferire chi legge...

Hai ragione Isabella, questo post mi ha fatto riflettere...mi scuso se con il messaggio sopra ho scritto una brutta cosa, volevo solo dire che in alcuni ragazzi etero ho trovato un comportamente molto virile, ma non conosco molti gay...anche io mi sento un po' effeminato (sopratutto la voce a volte) e per questo ci soffro, quindi forse non dovrei pensare quelle cose.

Devil95, ti devo chiedere scusa per il tono e il modo in cui ho scritto certe cose :oops: ... quello che volevo dire è che non dobbiamo giudicare le persone per come le vediamo, ma per quello che ci possono trasmettere... Tu non sei “effeminato”, tu sei un ragazzo come i ragazzi gay e quelli etero... la parola “effeminatezza” è solo un'etichetta... come la parola “gay” o “etero”, sono etichette che possono dare fastidio, tichette che a volte “imgabbiano” una persona in un dato stereotipo (che però ha voluto la società :!: ) ma alla fine si riducono sempre e solo a etichette...
Ti chiedo ancora scusa :oops: ...

Isabella
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.

Devil95
Messaggi: 113
Iscritto il: mercoledì 11 luglio 2012, 9:45

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggioda Devil95 » venerdì 17 maggio 2013, 17:10

Non devi scusarti Isabella :-)
È vero, effeminati, gay dovrebbero essere solo etichette inutili.

Avatar utente
Blackout
Messaggi: 268
Iscritto il: mercoledì 26 dicembre 2012, 13:38

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggioda Blackout » domenica 19 maggio 2013, 23:19

Ciao a tutti
vorrei esprimere la mia opinione personale non avendolo ancora fatto. Imparando ad accettare me stesso, ho nello stesso tempo imparato a rispettare le caratteristiche di ognuno, che siano fisiche o caratteriali. E' stata una cosa graduale, nella quale hanno avuto il loro ruolo tante cose diverse, che siano i viaggi, le occasioni di confronto, le nuove conoscenze, gli psicologi e via dicendo. Però dovremmo imparare ad apprezzare il buono che c'è nelle persone singolarmente (se esso supera il male :) sia chiaro), poi l'andare d'accordo o meno dipenderà dai gusti personali, ma cerchiamo sempre di rispettare chi si ha di fronte :)
Il vero Io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te. (P. Coelho)

Alonewolf
Messaggi: 7
Iscritto il: mercoledì 3 settembre 2014, 0:30

Re: Come vi comportate con i ragazzi gay effemminati?

Messaggioda Alonewolf » mercoledì 3 settembre 2014, 1:04

Beh semplicemente, vivo e li lascio vivere. In fondo sono ragazzi come me. Non è che sia un gran amante dei gay effeminati, ma in fondo tutti abbiamo un lato femminile che mostriamo.

Avatar utente
alessandroNa
Messaggi: 156
Iscritto il: domenica 10 luglio 2011, 20:09

Re: Come vi comportate con i ragazzi gay effemminati?

Messaggioda alessandroNa » mercoledì 3 settembre 2014, 15:19

la mia posizione nei riguardi dei gay effemminati è cambiata diverso tempo fa...
non nascondo che all'inizio quando mi capitava di incontrarne per strada, o in giro, provavo quasi fastidio.. mi infastidivano gli atteggiamenti e il fatto che la stragrande maggiornanza delle persone non fa distinzione gay, e gay effemminato, e l'essere paragonato a quel tipo di persone con atteggiamenti forzati proprio non mi piaceva.....
ma era solo un problema mio, ero ancora molto confuso su cosa volesse significare essere gay...
ogni persona è libera o , dovrebbe essere libera, di esprimere se stesso, purchè non faccia del male o danneggi altri....
poi se ci pensate essere effemminato ha i suoi pro e i suoi contro;
non hai bisogno di fare CO perchè è sotto gli occhi di tutti...
ma sicuramente c'è un'handicap grosso.... quello di essere vittima di battutine, sguardi e frasette varie...
per non andare ulteriormente OT, la mia posizione riguardo i gay effemminati oggi è: indifferente, non è una discriminante ne un fattore aggiunto, li tratto come qualsiasi altro essere umano, con rispetto ed educazione senza nessun timore o imbarazzo.
Non ho il diritto di giudicare o condannare nessuno! Non ho il tempo, né la voglia, né la personalità, per mettermi a pianificare vendette! Mi vendico già continuando ad essere me stesso, sempre, comunque, in ogni modo, e in ogni caso.

Avatar utente
Gio92
Utenti Storici
Messaggi: 626
Iscritto il: domenica 6 settembre 2009, 18:19

Re: Come vi comportate con i ragazzi gay effemminati?

Messaggioda Gio92 » mercoledì 3 settembre 2014, 17:03

concordo con alessandro, la penso esattamente come lui.

I ragazzi effeminati non è che siano il mio genere preferito, preferisco ragazzi con atteggiamenti non troppo estroversi, un pò come me.

Almeno dal punto di vista personale, la penso così.
Un pò come le donne che si truccano eccessivamente... se una donna è bella già di per se, le basta solo un pò di trucco per valorizzarsi, ma se esagera potrebbe essere troppo eccentrica e risultare ridicola.
Questo vale anche per i ragazzi effeminati. Un pò di femminilità ce l'abbiamo tutti, forse in alcuni ragazzi prevale il lato femminile, in alcune ragazze (le cosiddette "mascoline") prevale quello maschile.

Ma se prevale troppo l'uno o l'altro, si rischia di essere presi di mira dai coetanei, o dalla società in genere.

Sinceramente quando vedo un ragazzo effeminato provo un leggero fastidio, ma cerco di non giudicare. Ovvero giudico la persona in base a come si comporta con me, se mi rispetta e se ha fiducia in me, poi può essere quel che vuole, a me non interessa più di tanto.
Non è forte chi non cade, ma chi cade ed ha la forza per rialzarsi!

Tozeur
Messaggi: 538
Iscritto il: giovedì 29 dicembre 2011, 1:07

Re: Come vi comportate con i ragazzi gay effemminati?

Messaggioda Tozeur » mercoledì 3 settembre 2014, 17:49

Mi sembra sia una lotta tra persone uguali, se vogliamo che le cose cambino dobbiamo restare uniti senza criticarci a vicenda e fare sottogruppi.
Alone but not lonely

Avatar utente
Geografo
Messaggi: 222
Iscritto il: venerdì 22 agosto 2014, 14:45

Re: Come vi comportate con i ragazzi gay effemminati?

Messaggioda Geografo » domenica 7 dicembre 2014, 13:52

A parte che si scrive "effeminato" (con una sola "m"!), da quello che ho potuto vedere su internet, ho notato che quest'argomento è molto chiacchierato soprattutto tra i ragazzi gay, ma se poi andiamo a vedere la realtà delle cose... quanti sono, effettivamente, i ragazzi effeminati? Io abito in una cittadina di 50 mila abitanti, e i ragazzi effeminati che vengono considerati tali da tutti sono i soliti quattro gatti che vengono considerati le "pecore nere" del paese. Numericamente parlando, nella mia scuola mi vengono in mente 5 ragazzi che sono realmente effeminati, all'infuori della mia scuola me ne vengono in mente altri 5 al massimo. Morale della favola: in una cittadina di 50 mila abitanti, di ragazzi effeminati ce ne sono solo 10. Penso che alla fine ci si concentri sempre su questi personaggi che alla fine sono quelli che emergono di più, ma sono davvero una minuscola minoranza. Devo dire che di 3 di questi ragazzi so con assoluta certezza che sono gay, e sarò sincero, a me danno fastidio. Non capiscono perché facciano così, e questi 3 devo dire che si comportano in maniera quasi teatrale... E non solo negli atteggiamenti, ma anche nel vestirsi si rendono abbastanza ridicoli. Comunque, nonostante a me diano molto fastidio, non gli dico niente, ma non posso nascondere che mi turbino.

Ken
Messaggi: 69
Iscritto il: sabato 28 febbraio 2015, 14:07

Re: Come vi comportate con i ragazzi gay effemminati?

Messaggioda Ken » sabato 28 marzo 2015, 17:30

Cosa pensare? Io penso che siano persone che abbiano un problema di fondo abbastanza evidente, e cioè, non hanno capito che Omosessuale, è un Uomo, a cui piacciono gli Uomini. Magari in questo si sentono delle donne, ma non è affatto così! Normale che poi la gente, odi l'omosessualità, in generale, perchè è a causa di gente, che non ha le idee chiare! Alla fine è sempre stato così, dagli errori di pochi, devono pagare tutti!
Ma comunque, a prescindere dalla femminilità di un gay o no, il problema resta sempre nell'omofobia, frutto dell'ignoranza e della paura, di molta gente che ha paura di essere intelligente!

Avatar utente
IsabellaCucciola
Messaggi: 1386
Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40

Re: Come vi comportate con i ragazzi gay effemminati?

Messaggioda IsabellaCucciola » domenica 29 marzo 2015, 13:42

Incominciamo a chiarire un punto semplicissimo, un uomo può essere uomo anche se ha degli “atteggiamenti” che riportano alla femminilità. Oltretutto il fatto di essere “uomo”, è una cosa piuttosto soggettiva, conosco un ragazzo che ritiene che essere uomo significhi usare un linguaggio volgare, ruttare in pubblico, e urlare dietro alle ragazze. Secondo questo ragionamento essere una donna dovrebbe significare essere una persona tutti pizzi e fiocchi, timida all’inverosimile, incapace di fare un qualsiasi cosa, perché ha bisogno di un uomo, l'unico compito della donna è l'essere l'angelo del focolare, insomma la donna non è un essere umano fatto di carne, ma un essere umano fatto di cristallo, tanto è delicato… eppure ci sono delle donne che fanno il meccanico… forse non sono vere donne allora :| … o forse sono un po' confuse su cosa significhi essere veramente una donna... beati gli anni '50 in cui gli uomini erano veri uomini, e le donne vere donne.
Ken ha scritto:Normale che poi la gente, odi l'omosessualità, in generale, perchè è a causa di gente, che non ha le idee chiare!

Quello che hai scritto è una cosa che sinceramente mi ha fatto veramente incazzare oltre misura!!!
Ci sono persone che si sentono donne nel corpo di un uomo, e che si innamorano di ragazzi, ma purtroppo non sanno di essere transgender, e siccome esteriormente sono maschi, pensano di essere gay. Questo discorso ti pare strano? Forse non sei un transgender, perché se lo fosse così capiresti meglio quello che ho scritto.
Se si incominciasse a parlare di più di certi argomenti, molta confusione non ci sarebbe, e io avrei compreso molto prima dei 23 anni di essere una persona transgender, e questo l’ho scoperto solo perché un ragazzo che conoscevo mi ha fatto capire la differenza fra gay e trans. Io da solo non l’avevo capita… forse perché sono troppo stupida…
Il fatto che le persone odino i gay è dovuto al fatto che ancora adesso, soprattutto grazie alla chiesa, i gay vengono dipinti come delle persone schifose e malate.
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.


Torna a “ORIENTAMENTO GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti