Verginità e solitudine... una "soluzione" estrema...

Approccio dei ragazzi gay verso la sessualità
ccarr
Messaggi: 68
Iscritto il: martedì 4 ottobre 2016, 16:05

Re: Verginità e solitudine... una "soluzione" estrema...

Messaggioda ccarr » mercoledì 14 dicembre 2016, 13:53

agis ha scritto:
ccarr ha scritto:Ahahaha ccarrino mi piace molto :D (anche se il mio nick si dovrebbe pronunciare sì-càrr :))
comunque ovvio che non mi aspetterei di colmare la solitudine né tantomeno di innamorarmi dell'eventuale "operatore"; la mia speranza (illusione?) sarebbe quella, oltre che di "sedare" momentaneamente, di imparare come sbloccarmi in vista di una futura conoscenza seria (che resta comunque improbabile date le circostanze)


Son contento che ti piaccia ccarr. Ogni tanto, per sbaglio, ne azzecco una ^_^.
Torno tuttavia a ripeterti: sei sicuro che questo problema di insicurezza non dipenda da un complesso di inferiorità soggiacente che ti impedisce di relazionarti con il partner sulla base di un criterio di eguaglianza? L'internet sarà anche pieno di siti di escort ma non è che ci siano solo quelli. E' anche un luogo che consente contatti ad un livello che era molto difficile ottenere ai miei tempi. Certo, se parti già fin dapprincipio a parlare di illusione e di improbabilità, mi pare che alla fine la tua diventi una profezia autoavverante. Esempi di incapacità di relazionarsi su un piano di parità per complessi vari di inferiorità e necessità conseguente di rivolgersi al sesso a pagamento non mancano di certo. Nel campo eterosessuale, ad esempio, capitò allo scrittore Cesare Pavese.


scusami agis, puoi chiarire cosa vuol dire "criterio di uguaglianza" o "relazioni simmetriche tra uguali"? Intendi forse dire che mi pongo già a priori, per via della mia insicurezza, "al di sotto" rispetto alle altre persone e quindi non al pari? Hai un linguaggio molto filosofico, l'avevo notato già l'altra volta nel primo thread, elegantissimo ma non sempre riesco ad afferrare quello che vuoi dire :lol:
c-carr

Avatar utente
agis
Messaggi: 1017
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Verginità e solitudine... una "soluzione" estrema...

Messaggioda agis » mercoledì 14 dicembre 2016, 15:43

ccarr ha scritto:scusami agis, puoi chiarire cosa vuol dire "criterio di uguaglianza" o "relazioni simmetriche tra uguali"? Intendi forse dire che mi pongo già a priori, per via della mia insicurezza, "al di sotto" rispetto alle altre persone e quindi non al pari? Hai un linguaggio molto filosofico, l'avevo notato già l'altra volta nel primo thread, elegantissimo ma non sempre riesco ad afferrare quello che vuoi dire :lol:


Sì esattamente. Naturalmente non è una certezza apodittica che esprimo ma una possibile ipotesi. Sull'internet è possibile allacciare relazioni anche non mercenarie nell'ipotesi che, nel luogo in cui ti trovi ora, la gay scene sia, diciamo, deludente.

milosmusiker
Messaggi: 103
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2014, 14:11

Re: Verginità e solitudine... una "soluzione" estrema...

Messaggioda milosmusiker » giovedì 15 dicembre 2016, 0:04

Secondo me, se proprio vuoi toglierti il chiodo fisso non devi chiedere a nessuno un'autorizzazione per contattare una persona per una prestazione, sia essa a pagamento o meno! Te la caverai benissimo in entrambi i casi, senza dimenticare le dovute attenzioni ;)

ccarr
Messaggi: 68
Iscritto il: martedì 4 ottobre 2016, 16:05

Re: Verginità e solitudine... una "soluzione" estrema...

Messaggioda ccarr » giovedì 15 dicembre 2016, 20:27

agis, sì purtroppo qui nelle province (ma credo neanche nelle città più grandi) non c'è una "scene" vera e propria, per esempio dalle mie parti c'era una sola discoteca che organizzava serate gay ed ora è chiusa, l'unico mezzo sono le app dove però gli utenti che trovi sono quasi sempre gli stessi e spesso sono anche maleducati...

milo, grazie :) ora vediamo...
c-carr

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5329
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Verginità e solitudine... una "soluzione" estrema...

Messaggioda progettogayforum » giovedì 15 dicembre 2016, 20:58

A costo di essere sgradevole, vi invito a lettere questo breve post:

viewtopic.php?f=23&t=5818

ccarr
Messaggi: 68
Iscritto il: martedì 4 ottobre 2016, 16:05

Re: Verginità e solitudine... una "soluzione" estrema...

Messaggioda ccarr » giovedì 15 dicembre 2016, 21:57

Non preoccuparti, project, il tuo intervento è sempre molto apprezzato e preso in considerazione, grazie
c-carr

Avatar utente
agis
Messaggi: 1017
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Verginità e solitudine... una "soluzione" estrema...

Messaggioda agis » giovedì 15 dicembre 2016, 22:07

progettogayforum ha scritto:A costo di essere sgradevole, vi invito a lettere questo breve post:

viewtopic.php?f=23&t=5818



Vabbè dai ccarrino e projectino non ve la prendete :O)***
Considerate anche i dolori di quei poveracci degli etero :( :(

https://www.youtube.com/watch?v=hEk2mDLjTc0

^_^

ccarr
Messaggi: 68
Iscritto il: martedì 4 ottobre 2016, 16:05

Re: Verginità e solitudine... una "soluzione" estrema...

Messaggioda ccarr » giovedì 15 dicembre 2016, 22:41

agis ha scritto:
Vabbè dai ccarrino e projectino non ve la prendete :O)***
Considerate anche i dolori di quei poveracci degli etero :( :(

https://www.youtube.com/watch?v=hEk2mDLjTc0

^_^


º_º chi sarebbe il tipo nel video?
c-carr

milosmusiker
Messaggi: 103
Iscritto il: domenica 12 ottobre 2014, 14:11

Re: Verginità e solitudine... una "soluzione" estrema...

Messaggioda milosmusiker » giovedì 15 dicembre 2016, 22:45

progettogayforum ha scritto:A costo di essere sgradevole, vi invito a lettere questo breve post:

viewtopic.php?f=23&t=5818


Grazie Project, fai sempre bene a ricordare questo aspetto. Credo che Ccar, avendo 24 anni, sia conscio che il sesso occasionale DEBBA essere protetto. In tal caso i rischi di un contagio sono inferiori al fatto che io esca di casa in questo momento e prenda una tegola sulla testa fuori dalla porta.
Credo peraltro che sia opportuno per tutti farsi una visitina sul sito della Lila dove si trovano i pareri su consulto di tantissimi medici esperti. Lo consiglio perché aiuta a dare la giusta dimensione ad un rischio che, seppure non vada mai sottovalutato, non deve certo bloccare. Se ci fermiamo per queste paure non dovremmo davvero più guidare la macchina. In termini di percentuali è molto più probabile fare un incidente stradale che beccarsi qualcosa facendo sesso protetto.

Avatar utente
agis
Messaggi: 1017
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Verginità e solitudine... una "soluzione" estrema...

Messaggioda agis » giovedì 15 dicembre 2016, 22:48



Torna a “GAY E SESSO”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite