Crea sito
 
Oggi è giovedì 23 novembre 2017, 5:55

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 2 [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Demisessualità
MessaggioInviato: martedì 14 agosto 2012, 16:04 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 15 luglio 2012, 18:00
Messaggi: 91
Cita:
Un demisessuale è una persona che non sperimenta attrazione sessuale a meno che non riesca a formare un legame emotivo con qualcuno. Si osserva più comunemente all’interno di relazioni romantiche ma non si limitasolo a quelle. Il termine demisessuale definisce un orientamento che sta “a metà via” tra il sessuale e l’asessuale. Tuttavia, il termine non indica che i demisessuali hanno una sessualità dimezzata o incompleta, né che sia necessario provare attrazione sessuale senza connessione emotiva per avere una “sessualità completa”. In generale, i demisessuali non sono sessualmente attratti da nessuno di qualunque genere, ma quando si sentono emotivamente connessi ad un’altra persona (sia che i sentimenti siano d’amore o di profonda amicizia), essi sperimentano desiderio e attrazione, ma solo verso il partner specifico.
Quando si descrive la demisessualità come orientamento alle persone “sessuali”, esse la scambiano spesso per una scelta ammirevole piuttosto che non un orientamento innato. I demisessuali non scelgono l’astensione; sono semplicemente privi di attrazione sessuale fino a che non si forma un legame profondo.
La demisessualità può rendere più difficile il formarsi di relazioni sessuali o romantiche. I demisessuali spesso danno ai “sessuali” l’impressione di voler essere solo amici, il che potrebbe portarli a dar meno peso alla relazione.
In ogni caso, essere più coscienti dell’orientamento sessuale di ognuno e di come esso possa differire dall’orientamento del partner può aiutare a facilitare le comunicazioni ed eliminare i malintesi.


Io in certi versi mi sento cosi, per meglio dire in confronto a tanti miei amici o come la società odierna io non mi sento cosi ossessionato dal sesso... Voi che ne pensate, anche voi vi sentite cosi ?
Se no, ditemi come vi sentite...


Ultima modifica di Libero81 il martedì 14 agosto 2012, 16:16, modificato 3 volte in totale.


_________________
L'Amore infinito è l'unica verità, tutto il resto è illusione.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Demisessualità
MessaggioInviato: martedì 14 agosto 2012, 16:49 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
Libero mi hai fatto ricordare di quella volta in cui cercai su internet quale potesse essere il mio problema, del perché tutte le volte in una relazione sentissi quella strana irrequietezza che mi portava ad interromperle. Trovai "filofobia", paura dell'amore. Mi ricordo che mi sentii subito meglio. Ssenza dubbio la possibilità di definirsi aiuta. E' un pò come quando si va dal dottore preoccupatissimi per i sintomi e ci si rilassa non appena il medico ce ne mostra la causa. Ci si rilassa non perché il problema sia stato risolto, ma perché lo si è definito. Però tu hai scelto "libero" come nick. Il piccolo problema delle definizioni, è da un pò che provo a dirtelo, è che per un verso sono rassicuranti per altro verso limitanti. E' certo che occorre definire le cose in qualche modo, l'importante è non lascirsi imprigionare dalle definizioni, da immagini preordinate su di se. L'importante non è essere a tutti i costi qualcosa, ma stare bene. Dentro l'ambiguità del tuo desiderio puoi provarci semplciemente a stare, ad ascoltarla senza dargli un limiti... di più puoi provare a stare dentro le tue contraddizioni e preoccuparti semplicemente che esse non cofliggano tra loro. Non siamo una equilibrio statico, ma dinamico, siamo parti fluide che dentro di noi sono perennemente in movimento e lo spazio per questo movimento dentro te devi crearlo, altrimenti tutti resta ingessato, senza passioni ne brutte ne belle.
So che non è la rispsosta che volevi sentirti dare, però infondo potresti essere qualsiasi cosa, magari solo te stesso.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Demisessualità
MessaggioInviato: martedì 14 agosto 2012, 17:29 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 15 luglio 2012, 18:00
Messaggi: 91
No anzi la trovo una risposta molto saggia :D !!!
Ti assicuro che non mi faccio imprigionare dalle etichette, solo che come te cercavo di capire cosa avevo (visto che tutti intorno a me pensano solo al sesso) e per capire di piu' me stesso. Io non dico che sono al 100% della descrizione sopra , anche perchè tutto cambia nella vita e potrebbe essere solo una cosa passeggera.
Però è bello a volte definirsi, per non sentirsi persi.
Secondo me sbaglia chi crede che esista una normalità, perchè non siamo tutti uguali, molti pensano che tutti i gay son promiscui e libertini, invece non è cosi e questo sito lo conferma come lo confermo io.
Secondo me piu' che le definizioni sono i pregiudizi e la conformità ad imprigionarci.



_________________
L'Amore infinito è l'unica verità, tutto il resto è illusione.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Demisessualità
MessaggioInviato: mercoledì 15 agosto 2012, 11:51 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 20 novembre 2009, 15:21
Messaggi: 191
Libero81 ha scritto:
Però è bello a volte definirsi, per non sentirsi persi.
Secondo me sbaglia chi crede che esista una normalità, perchè non siamo tutti uguali, molti pensano che tutti i gay son promiscui e libertini, invece non è cosi e questo sito lo conferma come lo confermo io.
Secondo me piu' che le definizioni sono i pregiudizi e la conformità ad imprigionarci.


Sono perfettamente d'accordo.
C'è chi detesta le definizioni a prescindere e le aborre. Ho spesso letto in questo e in altri siti frasi del tipo: "perchè devo definirmi gay? perchè devo incatenarmi a una definizione? La sessualità è una cosa così complessa che non può essere definita e un giorno le persone avranno l'intelligenza di smettere di etichettarsi etero o gay e si apriranno alla possibilità di amare incondizionatamente dal sesso dell'altro. Chi si etichetta è semplicemente spaventato di esprimere una parte di sè".
E io, ogni volta vorrei rispondere: "Se in te convivono in misura più o meno marcata tendenze gay e etero sono contento per te, non definirti etero, non definirti gay, non definirti bisex, ma se a me piace, è sempre piaciuto e -ne sono certo- sempre piacerà il c***o, voglio essere libero di definirmi gay senza essere considerato un poverino mentalmente limitato".

Sono andato un po OT, ma è da tempo che volevo esprimere il mio punto di vista. :mrgreen:



_________________
"Warping the minds of men and shepherding the masses has always been your church's domain. You lure sheep with empty miracles and a dead god".
Sydney Losstarot - Vagrant Story
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Demisessualità
MessaggioInviato: mercoledì 15 agosto 2012, 17:38 

Iscritto il: giovedì 7 luglio 2011, 22:56
Messaggi: 385
In perfetto accordo col Principe! A volte si dà troppa importanza alle definizioni, come se una parola potesse racchiudere o addirittura rinchiudere l'oggetto; alla fine le parole sono un mezzo; usare definizioni è necessario per capirsi, altrimenti si rischia di impazzire in metafore e spiegazioni, quando poche sillabe potrebbero toglierci d'impaccio; ricordo, ad esempio, la discussione avuta con una ragazza queer estremista, talmente estremista da rifiutare persino la definizione di "queer": "Io sono IO!" gridava come una matta; ok, Lapalisse non avrebbe saputo dire di meglio; però, piuttosto che spiegare ogni volta cosa intendi con "io", non faresti prima a dire "queer" e bon parej?
Il tutto si ricollega per la verità alla definizione di demisessuale, perchè, a ben vedere, ripensando ai discorsi di questa ragazza, direi che "demisessuale" sia la definizione che meglio le si applica -ma non diteglielo, altrimenti si arrabbia.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Demisessualità
MessaggioInviato: giovedì 16 agosto 2012, 14:51 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 15 luglio 2012, 18:00
Messaggi: 91
L'assenza di etichette sarebbe la perfezione, ma forse in un futuro remoto, perchè ora come ora le etichette purtroppo servono.
Cmq il punto della discussione era: vi sentite ossessionati dal sesso (come la maggioranza) o vedete il sesso da fare con chi provate almeno un minimo di sentimento ?



_________________
L'Amore infinito è l'unica verità, tutto il resto è illusione.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Demisessualità
MessaggioInviato: domenica 19 agosto 2012, 16:24 

Iscritto il: mercoledì 8 agosto 2012, 12:27
Messaggi: 34
Per quanto anch'io sia ostile alle etichette, mi ritrovo moltissimo in questo... senza coinvolgimento emotivo difficilmente riesco a pensare alla sessualità.. si mi ci ritrovo..


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Demisessualità
MessaggioInviato: martedì 21 agosto 2012, 15:26 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 15 luglio 2012, 18:00
Messaggi: 91
ronny88 ha scritto:
Per quanto anch'io sia ostile alle etichette, mi ritrovo moltissimo in questo... senza coinvolgimento emotivo difficilmente riesco a pensare alla sessualità.. si mi ci ritrovo..


Siamo in due :P (per ora)



_________________
L'Amore infinito è l'unica verità, tutto il resto è illusione.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Demisessualità
MessaggioInviato: lunedì 15 ottobre 2012, 23:43 

Iscritto il: lunedì 15 ottobre 2012, 19:29
Messaggi: 23
Oh, questa l'avevo letta tempo fa! Allora da quel che ho capito però la demisessualità è una variante dell'asessualità... ovvero, per definirsi demisessuale CREDO che uno non debba avere proprio nessuna fantasia sessuale se non è interessato a qualcuno nello specifico. Ovvero, è come se la propria sessualità fosse "inattiva" finché non viene attivata da qualcuno di specifico.

Non ne sono sicuro al 100% però perché lessi della cosa più che altro per curiosità e non ho mai indagato molto ^^


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Demisessualità
MessaggioInviato: domenica 4 giugno 2017, 13:53 

Iscritto il: domenica 4 giugno 2017, 13:34
Messaggi: 1
Ciao,
sono un ragazzo gay e sono arrivato in questo forum cercando informazioni sulla demisessualità.
Io non sono sicuro di esserlo, però mi ci rispecchio molto sulla definizione.
A me il sesso piace, è sempre piaciuto, ma l'ho fatto solo da fidanzato e poco fuori dal fidanzamento.
Mi sento diverso dalla maggior parte delle persone. Io se vedo un ragazzo carino che mi piace, non penso subito a volermelo portare a letto, bensì penso all'aspetto caratteriale, se può essere il ragazzo giusto, insomma a volerlo conoscere.
Non riesco ad eccitarmi (o mi viene difficile) ai primi appuntamenti. Mentre la maggior parte dei ragazzi vuole sperimentare quasi subito il sesso e questo per me è il vero problema, perché da parte mia non c'è quella attrazione tale che mi porta ad eccitarmi e avere un rapporto soddisfacente. Io ho bisogno di una conoscenza più approfondita.
Nel sesso occasionale è lo stesso. In questo caso (sporadico) cerco ragazzi dei quali apparentemente non mi interessa conoscere. Se c'è un totale disinteresse da entrambe le parti ed è solo sesso, allora va un pò meglio (ma non benissimo).
Io non so se nel mio caso si tratti di insicurezza, necessità di conferme, non lo so.
Non penso di essere una persona insicura oppure questa situazione mi ha portato ad esserlo, non lo so.

Ad aver scritto queste righe sto già meglio. Qualcuno si identifica con ciò che ho scritto?
Qualcuno ha consigli?
Grazie a tutti.


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 2 [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010