Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Romanzi, racconti, poesie, canzoni e componimenti di ogni genere scritti dai ragazzi del Progetto
Avatar utente
Davide94
Messaggi: 40
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2017, 20:30

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda Davide94 » sabato 1 settembre 2018, 10:34

agis ha scritto:Marianna se va avanti così però fra un po' mi chiede la parcella :? :lol:


Ahahah non preoccuparti, agis, ché formalmente non sono ancora neppure ingegnere.

agis ha scritto: Stabilita la normalità del contesto generale qual è però, tecnicamente, il denominatore comune che ci conferisce la possibilità di usare questo "universo" e questo "santo" in differenti contesti particolari ingegnere?

Posso usare "universo" in contesti particolari diversi, ma ciò che cerco in tutti i casi è all'incirca il concetto di totalità (almeno se parliamo del "nostro" universo, ché come mi hai spiegato in ebraico è diverso)...estensione del significato?
Mi sa che ti ho risposto con una mezza tautologia.

Avatar utente
agis
Messaggi: 1020
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda agis » sabato 1 settembre 2018, 11:53

Davide94 ha scritto:
agis ha scritto:Marianna se va avanti così però fra un po' mi chiede la parcella :? :lol:


Ahahah non preoccuparti, agis, ché formalmente non sono ancora neppure ingegnere.

agis ha scritto: Stabilita la normalità del contesto generale qual è però, tecnicamente, il denominatore comune che ci conferisce la possibilità di usare questo "universo" e questo "santo" in differenti contesti particolari ingegnere?

Posso usare "universo" in contesti particolari diversi, ma ciò che cerco in tutti i casi è all'incirca il concetto di totalità (almeno se parliamo del "nostro" universo, ché come mi hai spiegato in ebraico è diverso)...estensione del significato?
Mi sa che ti ho risposto con una mezza tautologia.


Bravo Davide hai capito il concetto!
"Universo" è una categoria di origine latina a cui è facilmente possibile associare la totalità. E, visto che i latini eran noti per esser gente pratica, anche di semplice interpretazione.
Basta vedere come è fatta la parola: versus unum --> con un significato di versus riconducibile in questo caso più all'inglese by che non ad against cioè ciò che concerne/ è relativo all'uno, all'unità.
In questo modo dire che tu sei il mio universo equivale a dire che non ho occhi che per te perché c'è quest'unica persona, far di te Mister Universo assume il senso di averti singolarizzato e separato da tutti gli altri per la tua superiore avvenenza ma, per tornare al problema mal posto, che cosa succede se io questa categoria che è puramente mentale la considero in modo avulso senza applicarla ad alcunché ma considerandola di per sé stessa come se fosse un costrutto appartenente ad una realtà oggettiva? Ne nascono ovviamente problemi insolubili
e destinati a rimanere tali perché la fallacia è presente fin dapprincipio :)

Avatar utente
agis
Messaggi: 1020
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda agis » sabato 1 settembre 2018, 12:08

Ah, a proposito dimenticavo (poi me ne esco che è bel tempo), visto che ne abbiamo parlato, non sarà mica possibile che questo "dio" che, che ci sia ciascun giustamente lo dice perché se c'è pure la parola come fa a non esserci ma dove sia nessun lo sa sia un costrutto mentale appartenente alla stessa famiglia dell'universo^_^ :lol:

Avatar utente
Davide94
Messaggi: 40
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2017, 20:30

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda Davide94 » sabato 1 settembre 2018, 12:42

agis ha scritto: che cosa succede se io questa categoria che è puramente mentale la considero in modo avulso senza applicarla ad alcunché ma considerandola di per sé stessa come se fosse un costrutto appartenente ad una realtà oggettiva? Ne nascono ovviamente problemi insolubili e destinati a rimanere tali perché la fallacia è presente fin dapprincipio.


Ah beh, sì.

Non avremo risolto i disservizi del trasporto pubblico, ma vedi quale nuovo possibile punto di vista sull'universo che ho guadagnato :)

Avatar utente
agis
Messaggi: 1020
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda agis » sabato 1 settembre 2018, 19:21

Davide94 ha scritto:
agis ha scritto: che cosa succede se io questa categoria che è puramente mentale la considero in modo avulso senza applicarla ad alcunché ma considerandola di per sé stessa come se fosse un costrutto appartenente ad una realtà oggettiva? Ne nascono ovviamente problemi insolubili e destinati a rimanere tali perché la fallacia è presente fin dapprincipio.


Ah beh, sì.

Non avremo risolto i disservizi del trasporto pubblico, ma vedi quale nuovo possibile punto di vista sull'universo che ho guadagnato :)



Lieto di esserti stato utile Davide : O )***
Naturalmente non ho inventato nulla perché prodromi di questo modo di pensare comparvero già nel mondo greco 2500 anni fa con quel pensiero che avevamo già citato parzialmente e che in genere viene completato così:

Di tutte le cose misura è l'uomo.
Di quelle che sono in quanto sono
e di quelle che non sono in quanto non sono.


Una volta fatta la dichiarazione d'intenti, da bravo ingegnere capirai che si poneva però il banale problema del come e lì successe il finimondo. Non sappiamo bene fino a che misura perché i frammenti originali sono pochi ma siamo ragionevolmente certi che volarono stracci da tutte le parti e nella scuola pitagorica si verificò una rovinosa frattura tra Alcmeone di Crotone ed Ipparco che fu poi anche detto "il traditore". Questa però è un'altra storia che esula dai contenuti del tuo racconto.
Eravamo rimasti al dio unico monocratico. L'argomento ontologico che tendeva a legare l'esistenza di dio al fatto di poterlo nominare e di averne quindi la consapevolezza era facilmente confutabile riferendo questa dimostrazione al campo della realtà oggettiva dal momento che, come nomino dio, alla stessa maniera potrei nominare l'unicorno senza che questo conferisca all'unicorno un'esistenza oggettiva. Ma, passando ad un campo puramente categoriale che può tranquillamente prescindere dall'oggettività, torna ad assumere una rilevanza perché nell'usare la parola "dio" come denotazione, sembrerebbe ben che mi debba riferire anche ad un denotato. Se consideriamo questo denotato come puramente categoriale ogni problema magicamente si risolve perché, anche se la categoria "dio" è leggermente più complessa della categoria universo la si può ottenere facilmente al crocevia tra una assoluto ed infinito potere di capacità ed un assoluto ed infinito potere di scelta. Quell' "assoluto" ed "infinito" rendono il dio monocratico inoggettivabile, puramente categoriale ed impredicabile ad alcunché ma basterebbe toglierli per ottenere un denotato che si può tranquillamente applicare ad una situazione oggettiva. Infatti, se sei riuscito ad arrivare fino a qui Davide, ciò vuol dire che sei proprio un... dio. :lol:

Avatar utente
agis
Messaggi: 1020
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda agis » domenica 2 settembre 2018, 8:32

Ora il primo che salta su a dire:

Aaaagiis assassinoooo hai ammazzato un altro registaaaa!

verrà legato e chiuso in una botte insieme a 12 talpe gay 8-)

Dai dai roxino... vedrai che sarà bello :lol: : O )***

Avatar utente
agis
Messaggi: 1020
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda agis » lunedì 3 settembre 2018, 9:23

Yooo hooo Davidinooo era buona? 8-)

Avatar utente
Davide94
Messaggi: 40
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2017, 20:30

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda Davide94 » lunedì 3 settembre 2018, 16:13

agis, se ti riferisci alla tua argomentazione sulla categoria "dio", mi pare valida.

Avatar utente
agis
Messaggi: 1020
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda agis » lunedì 3 settembre 2018, 17:17

Davide94 ha scritto:agis, se ti riferisci alla tua argomentazione sulla categoria "dio", mi pare valida.



mannò che hai capito? Dicevo la lingua :lol:
Scherzo neh Davide era in effetti l'argomentazione ^_^.
Mi fa piacere che tu l'abbia trovata buona ma, se vedi qualche fallacy non stare a fare il timidino neh. Non ci credere mica a roxino altro che potenza mentale sono un mammifero congenitamente orbo ed alla perpetua ricerca di qualcuno che ci veda meglio di me. Ti occupi di qualcosa di particolare nell'ambito dell'ingegneria civile?
Ho visto che parlavi di trasporti. Sei per caso specializzato in cementi e ponti? :? :? :D

Avatar utente
Davide94
Messaggi: 40
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2017, 20:30

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda Davide94 » lunedì 3 settembre 2018, 17:41

agis ha scritto: Ti occupi di qualcosa di particolare nell'ambito dell'ingegneria civile?


Per ora ho avuto un'unica esperienza lavorativa, per cui ti risponderò come se mi avessi chiesto di cosa vorrei occuparmi: la mia passione originaria era e resta l'ingegneria strutturale, più tardi però ho scoperto quanto sia interessante anche la geotecnica.


Torna a “I NOSTRI SCRITTI”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite