Subito sera!

La vera vita dei gay anziani, Gay e problemi della terza età, Gay anziani e ricordi di vita.
Rispondi
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5382
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Subito sera!

Messaggio da progettogayforum » venerdì 28 settembre 2018, 19:08

Ho passato l’intera giornata in attesa di cose che non sono avvenute, ho ascoltato cantate di Bach, il Gloria di Vivaldi e cori natalizi del King’s College, tutte cose che mi piacciono molto, ma al fondo resta una malinconia profonda. Ieri ho finito di tradurre in Inglese in Manuale di Progetto e l’ho messo in rete dopo averci lavorato per mesi. Oggi ho aggiornato il Forum all’ultima versione disponibile e ho dovuto rivederne i meccanismi di accesso dei nuovi utenti, perché quelli basati sulla mail che contiene il link di avvio non funzionano, ho dimenticato di prendere le mie medicine, alcune le ho prese con un ritardo di 12 ore, altre le ho saltate del tutto perché impongono 6 ore di digiuno e certe volte me ne dimentico. Arrivo alla sera stanco, stressato, per non aver concluso assolutamente nulla. Ogni tanto qualche soddisfazione mi arriva, qualche mail inattesa e molto gradita, ma poi mi rendo conto che anche il forum è un modo per non pensare, per riempire il tempo. Sono vecchio, il traguardo si avvicina e non ho fatto nulla di buono, non sono capace di una forma seria di generosità, ho paura del futuro e cerco di premunirmi, come se cercando di prevenire tutto si potesse evitare di tagliare il traguardo. E invece bisognerebbe avere la consapevolezza piena che il cammino è breve e che se veramente si vuole fare qualcosa di buono bisogna farlo adesso. Vedo intorno a me tanta sofferenza, sofferenza vera, profonda, mi pongo mille domande, cerco di capire, di immedesimarmi e qualche volta, almeno molto parzialmente, ci riesco, ma la mia dimensione di fondo resta la solitudine. È un po’ il destino di tutti i vecchi. Sentiamo che il mondo non è più nostro e che siamo dei sopravvissuti che per di più peseranno su quelli che li assisteranno fino alla fine. L’idea stessa di essere gay perde significato, diventa solo un’etichetta per non dire una lapide. Lasciare qualcosa di sé è a metà tra l’utopia e la stupidità. Ognuno fa la sua strada, impara tante cose che serviranno solo a lui, poi la sua strada finisce e qualche altro ricomincerà tutto da capo. Bisognerebbe imparare a mettere se stessi da parte, a guardare lontano, oltre se stessi, dopo se stessi, ma è difficile, bisogna abituarsi piano piano, ma non troppo piano perché il tempo è poco. Bisogna cominciare a fare l’abitudine all’idea di non esserci, di passare prima ai margini, poi nei ricordi e poi svanire del tutto. È la strada di tutti, ma quando il traguardo si avvicina arrivano tante malinconie per tutto quello che poteva essere e non è stato, o meglio per tutto quello che si poteva fare e non si è fatto, non c’è tanto pentimento per gli errori fatti quando per tutto quello che si poteva fare di buono e non si è fatto. Certe volte mi stendo sul letto e ascolto il silenzio, i dolori fisici li sento più lontani e preferisco chiudere gli occhi e non pensare. Vado a stendermi un po’ sul letto. È vero quello che diceva Quasimodo: “Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera.”

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5382
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Subito sera!

Messaggio da progettogayforum » venerdì 28 settembre 2018, 22:49

Basta poco a cambiare d’umore anche in meglio, quel poco che ti spinge a credere (perché in fondo è una fede) che qualcosa rimane, che, per poco che sia, la tua particina nel mondo l’hai fatta, ne vedi le tracce o almeno ti illudi e forse non è illusione soltanto. Ancora c’è tanto da fare, la strada è lunghissima e il tempo sempre più breve, è come ritrovare un motivo di fondo nell'universo nero una particella di luce, il lampo di quell'effimero che si chiama vita. La solitudine svanisce, la sonnolenza svanisce e torna la lucidità, torna un pensare che esce da sé, si capisce che il senso non è cercare di resistere ma farsi da parte per qualcosa, per qualcuno, perché quella luce piccola passi in altre mani e non si spenga.

Avatar utente
agis
Messaggi: 1097
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Subito sera!

Messaggio da agis » sabato 29 settembre 2018, 13:41

Che vuoi che ti dica? Se non si è cari agli dei son cose che alla nostra età tutti dobbiamo mettere in conto specialmente in mancanza di figlioli o compagne/i volonterosi e libere/i da impegni. Permettersi un/a badante è dura. A voler fare le cose per bene ci vogliono più di 2000 € al mese contando pure la necessità di provvedere a sostitute/i per i periodi di riposo. E bisogna purtroppo mettersi in testa che, per quanto la cosa possa infastidire, è anche necessario pensarci per tempo cioè fino a che si è ancora in grado di intendere e di volere perché purtroppo non sempre si imbrocca la persona giusta al primo colpo. Se l'onere è troppo importante al limite anche una brava colf cui demandare almeno il compito di somministrare le medicine e soddisfare le necessità di base può andare bene finché si conserva quel minimo di autosufficienza che ci consente di andare al water con le nostre gambe e di mangiare quando ci mettono una scodella davanti. Tu ti sei organizzato/ ti stai organizzando in tal senso? :)

Avatar utente
Help
Messaggi: 259
Iscritto il: venerdì 19 giugno 2015, 13:55

Re: Subito sera!

Messaggio da Help » sabato 29 settembre 2018, 13:49

A volte la luce è un puntino piccolo solo perché è lontana.

Pensi al traguardo come alla morte e al tuo destino come a guardiano della poca luce nell'universo, ma sbagli. Il tuo traguardo è la luce e il tuo destino non è proteggere o comprendere ma vivere. Già che dici di aver poco tempo non perderlo a formulare pensieri sbagliati, se no rimarrai a deluso dal tuo stesso immobilismo.

E ricordati che il sole ci mette meno tempo a sorgere che a tramontare, ti addormenti e quando ti svegli "È già mattina" :D

Avatar utente
agis
Messaggi: 1097
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Subito sera!

Messaggio da agis » sabato 29 settembre 2018, 17:25

Ella madonna helpino ma con tutta sta luce divento nervoso :lol:

Rispondi