UN 16ENNE GAY CON LE IDEE CHIARE

Interviste a risposta libera sulla sessualità gay
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5330
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

UN 16ENNE GAY CON LE IDEE CHIARE

Messaggioda progettogayforum » mercoledì 21 luglio 2010, 14:21

INTERVISTA 3
UN 16ENNE GAY CON LE IDEE CHIARE
(15,8 KB)
Un 16enne gay con le idee chiare definisce le sue aspettative e affronta la vita con spirito positivo.
__________

Informazioni cronologiche

12/04/2009 14.13.37

La mia età
16

Il mio orientamento sessuale e la sua evoluzione
ho sempre saputo di essere gay: fondamentalmente i problemi relativi a questo non nascono dal fatto che io non mi accetti, ma perché sarebbero gli altri a non accettare me se sapessero chi sono davvero

Quando e come ho capito di essere gay
da sempre... alle medie ho iniziato a provare un'attrazione anche molto forte verso alcuni miei amici

Quando e come ho accettato di essere gay
mi sono sempre accettato, il fatto è che tutto il resto del mondo con i gay ha qualche problema... in un certo periodo pensavo (o mi sforzavo di pensare) che le fantasie gay fossero un momento di passaggio, poi ho capito che non era così, e da lì in poi non ho avuto più ripensamenti

Le difficoltà che ho incontrato nell'accettazione della mia identità gay
derivano dall'atteggiamento degli "altri" (genitori, coetanei, chiesa, ecc.) verso i gay, che mi ha fatto capire che non potrei mai essere accettato per come sono davvero

Le situazioni di disagio che ho affrontato e che devo affrontare come gay
soprattutto sono i pregiudizi che emergono in mille situazioni, poi la consapevolezza che la mia vita sarà sicuramente diversa da quella degli adulti che mi sono vicino: niente famiglia (tradizionale almeno), niente figli, vecchiaia in solitudine... però penso che se ci credo davvero potrò costruirmi una vita felice!! ci spero molto!!

Chi sa di me
nessuno (a parte me stesso) =P

Il rapporto con i miei genitori
abbastanza buono, migliore con mia madre che con mio padre, spesso assente...

Il mio rapporto con i miei amici
molto buono, ne ho molti! certo, se sapessero che sono gay non so come la prenderebbero, ma forse qualcuno mi accetterebbe... forse qualcuno dei miei amici (maschi) è gay, ma non sono sicuro, se fosse così sarebbe bellissimo (ma non ci spero molto)

Da dove vengono le mie conoscenze della realtà gay
da progetto gay, che è insostituibile!!!!! mi ha fatto capire che esiste un mondo gay sano e valido, diverso dagli schifosi stereotipi che non mi rappresentano per niente e che purtroppo sono quelli più diffusi

Il mio rapporto con la nudità mia ed altrui
con la mia non ho problemi... con quella altrui credo ne avrei per le mie possibili "reazioni"... fino a qualche anno fa giocavo a pallavolo, ma non facevamo la doccia dopo gli allenamenti... meno male! se no sai che imbarazzo...

Il mio rapporto con la masturbazione
ehm, buono direi!

Il mio rapporto con la pornografia
sinceramente spesso cerco del porno su internet, ma molte volte rimango disgustato...

Il mio rapporto con i siti di incontri e con le chat erotiche
mai avuti rapporti con quegli ambienti... anche grazie a progetto gay che mi ha messo "in guardia"

Come ho cercato di realizzare la mia affettività/sessualità
cerco di instaurare dei rapporti di "amicizia amorosa" con dei ragazzi che immagino possano essere a loro volta gay... ma non so come mi comporterei se davvero trovassi un ragazzo con cui instaurare un rapporto: credo che l'imbarazzo sarebbe totale

Il mio rapporto con le ragazze
ho molte amiche... ho passato un periodo in cui sono stato insieme a due ragazze, pensando che potessi riuscire a "diventare etero" e le fantasie gay fossero un momento di passaggio... alla fine mi sentivo malissimo xke sapevo di ingannarle! poi loro si accorgevano che c'era qualcosa che non andava, e la cosa finiva lì...

Il mio rapporto con i ragazzi etero
buono, ho molti amici etero, alcuni mi piacciono pure, ma... cerco di non illudermi

Il mio rapporto con i ragazzi gay
non ne conosco di persona, purtroppo... per me avere un amico gay sarebbe la seconda cosa più bella in assoluto (al primo posto c'è avere un ragazzo)

Che cosa mi colpisce di più in un ragazzo
credo tutto!... insomma, nello specifico, l'espressione del viso e il modo di comportarsi, specialmente un misto di timidezza e simpatia

La mia vita affettiva precedente
... vita affettiva? e quale?

La mia attuale situazione affettiva
... situazione affettiva? eh?
in realtà ci sono dei ragazzi che mi piacciono, due in particolare... giusto x raccontare un po’ dei fatti miei: un po’ si somigliano fisicamente, di carattere sono del tutto opposti, ma sono troppo belli!! con uno in particolare ho un'amicizia fortissima, che non vorrei affatto rovinare, quindi mi sento in imbarazzo con lui a volte... anche se mi basta stargli vicino x sentirmi bene...

Il mio grado di soddisfazione affettiva
direi... da 1 a 10, 2

Il mio grado di soddisfazione sessuale
uff! da 1 a 10, 3

Il peso del sesso nel mio mondo affettivo
posso fare solo supposizioni, ma credo ne avrebbe molto

Che cosa vorrei dal mio ragazzo
che mi amasse davvero: cioè, che stessimo bene insieme sempre e che volessimo sempre stare insieme, che sappia farmi ridere, che mi abbracciasse quando ne ho voglia, che mi coccolasse un po’, che mi sopportasse quando serve, ecc. (sono un tipo ambizioso)

Che cosa penso di poter dare al mio ragazzo
mah, diciamo me stesso!

I miei desideri in relazione alla mia vita affettiva/sessuale
al primo posto c'è... avere una vita affettiva (magari poi sessuale, ma affettiva ancora di più)

Le mie frustrazioni in relazione alla mia vita affettiva/sessuale
il fatto di non avere una vita affettiva/sessuale =P

Che cosa vorrei conoscere circa la vita affettiva/sessuale degli altri ragazzi gay
mi piacerebbe leggere qualche questionario compilato da altri (anche se è un po’ lungo da fare, ma è divertente!)

Quanto mi ritengo infornato circa i comportamenti sessuali a rischio
credo a sufficienza: l'importante è saper applicare la cosa al momento opportuno...

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: UN 16ENNE GAY CON LE IDEE CHIARE

Messaggioda barbara » mercoledì 21 luglio 2010, 23:07

Mi piacerebbe molto confrontarmi coi ragazzi del forum , i più giovani soprattutto, sull'importanza di internet per la loro autoconsapevolezza .
Mi sembra di riscontrare che questa generazione si scopra gay più precocemente e sia più informata delle precedenti. Avete anche voi questa impressione? e se si quanto ha inciso la rete in questo cambiamento?

Avatar utente
Stravinsky
Messaggi: 115
Iscritto il: mercoledì 14 luglio 2010, 11:35

Re: UN 16ENNE GAY CON LE IDEE CHIARE

Messaggioda Stravinsky » giovedì 22 luglio 2010, 9:22

Dunque barbara...io ho 16 e diciamo che ho scoperto una certa bisessualità a 14 anni. Poi adesso sto capendo meglio che in realtà forse tendo ad essere più omosessuale che bisex. Sta di fatto che effettivamente in questo forum stanno arrivando sempre più ragazzi giovani (ultimamente nelle presentazioni ci sono molti 16enni). Secondo me internet ha un suo ruolo importante (a volte anche troppo). In tutti i campi, non parlo solo di omosessualità. Ed è vero che per i ragazzi internet è una presenza molto forte. Tuttavia nel mio caso non è stato certo internet a farmi scoprire di essere bisex (sarebbe un po' triste...). Internet è stato però l'espressione, l'emancipazione di questa cosa non so se mi spiego....Internet da la possibilità di venire qui sul forum, chiedere aiuto, parlare e confrontarsi con gli altri. Questa è una cosa molto importante per un ragazzo che è gay e che spesso non può ammetterlo "in pubblico". Tuttavia non sono convinto che internet abbia partecipato all' "abbassamento dell'età di scoperta della propria sessualità" :)
Baci, Marco
P.S. Scusate la risposta poco comprensibile, solo che ero in crisi perchè la domanda posta da Barbara non è affatto facile!! XD
Criticare i difetti altrui è rendersi incapaci di accettare le proprie debolezze. Ascoltare l'altro è sentirlo respirare e permettergli di vivere i suoi silenzi. Non giudicate, contemplate. Non rifiutate, guardate. Non disprezzate, ascoltate!

Avatar utente
il principe
Messaggi: 191
Iscritto il: venerdì 20 novembre 2009, 15:21

Re: UN 16ENNE GAY CON LE IDEE CHIARE

Messaggioda il principe » venerdì 23 luglio 2010, 14:33

barbara ha scritto:Mi piacerebbe molto confrontarmi coi ragazzi del forum , i più giovani soprattutto, sull'importanza di internet per la loro autoconsapevolezza .
Mi sembra di riscontrare che questa generazione si scopra gay più precocemente e sia più informata delle precedenti. Avete anche voi questa impressione? e se si quanto ha inciso la rete in questo cambiamento?


Assolutamente sì.
Per me il blog e poi il forum di progetto sono stati davvero fondamentali.
Personalmente mi sono reso conto di essere gay a dodici anni... anche se per i successivi tre anni ho evitato di pensarci, poi da un anno ho scoperto progetto gay e sono stato "illuminato" dalla reltà dei fatti.
Se non avessi avuto la possibilità di accedere a tutto questo ben di dio probabilmente avrei ancora una mentalità omofofoba e sarei ancora convinto di dovermi reprimere e di dover fingere di essere chi in realtà non sono per avere una vita vivibile.
Dal punto di vista informativo penso che internet sia insostituibile, anche se i siti in grado di informare sono davvero pochi, mentre riguardo a quello che dici sulla precocità della consapevolezza... probabilmente il momento in cui ci si rende conto della propria sessualità è piuttosto individuale... Non saprei... :?
;)
"Warping the minds of men and shepherding the masses has always been your church's domain. You lure sheep with empty miracles and a dead god".
Sydney Losstarot - Vagrant Story

Avatar utente
Canvas
Messaggi: 18
Iscritto il: domenica 17 ottobre 2010, 18:18

Re: UN 16ENNE GAY CON LE IDEE CHIARE

Messaggioda Canvas » giovedì 21 ottobre 2010, 16:56

si, anch'io sono convinta che internet abbia contribuito a "sbloccare" molti giovani bisex e gay repressi, come me o Stravinsky. Io ho 16 anni, e ho accettato molto di recente la mia bisessualità, anche se le avvisaglie erano gia li a bussare al mio cervello dalla prima liceo.
il fattop che grazie a internet la gente possa mascherarsi dietro nick e schermi di pc è fantastico, dal nostro punto di vista. Non posso certo dire che questo sia un cosa positiva in generale, perchè molta gente se ne profitta per le peggio cose >.> peerò io sono davvero al settimo cielo per aver scoperto progetto! :D
Le tre parole più difficili da dire a una persona?
Ti amo.
Perdonami.
Aiutami.

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5330
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: UN 16ENNE GAY CON LE IDEE CHIARE

Messaggioda progettogayforum » giovedì 21 ottobre 2010, 18:24

Grazie Canvas, mi dici una cosa che mi fa immensamente piacere!!

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: UN 16ENNE GAY CON LE IDEE CHIARE

Messaggioda barbara » giovedì 21 ottobre 2010, 19:03

Canvas ha scritto : io sono davvero al settimo cielo per aver scoperto progetto!

Pure io sono ANCORA al settimo cielo! e l'ho scoperto ....fammi pensare.... a marzo? :D

Avatar utente
Canvas
Messaggi: 18
Iscritto il: domenica 17 ottobre 2010, 18:18

Re: UN 16ENNE GAY CON LE IDEE CHIARE

Messaggioda Canvas » giovedì 21 ottobre 2010, 21:45

lol c'è da dire che con tutti i forum e sitini del cavolo su finti gay o bisex non si sa più dove sbatter la testa...invece qui sei comunque capito e rispettato, ti senti fra amici anche se non ci è mai visti in faccia, ma la cosa che ci accomuna è talmente importante che è difficile che avvenga il contrario no? =D
Le tre parole più difficili da dire a una persona?
Ti amo.
Perdonami.
Aiutami.

Avatar utente
Charming Princess
Messaggi: 35
Iscritto il: giovedì 30 settembre 2010, 19:39

Re: UN 16ENNE GAY CON LE IDEE CHIARE

Messaggioda Charming Princess » giovedì 21 ottobre 2010, 22:06

barbara ha scritto:Mi piacerebbe molto confrontarmi coi ragazzi del forum , i più giovani soprattutto, sull'importanza di internet per la loro autoconsapevolezza .
Mi sembra di riscontrare che questa generazione si scopra gay più precocemente e sia più informata delle precedenti. Avete anche voi questa impressione? e se si quanto ha inciso la rete in questo cambiamento?


Internet ricopre indubbiamente un ruolo fondamentale sotto diversi aspetti. Concordo pienamente con gli utenti che mi hanno preceduta, la rete offre emancipazione, sicurezza e comprensione...per molti immagino che sia letteralmente una realtà parallela, ove l'accettazione altrui non è un'utopia. Al pari di lettura, videogiochi, musica e tutte le altre forme d'arte con cui l'animo umano cerchi requie, è una finestra di sfogo e riflessione.
Come fonte di informazione prettamente, ehm, accademica diciamo, direi che non teme confronto con la lettura cartacea. In ambedue i casi è necessario sapere dove cercare. Sotto un un punto di vista pratico lo trovo insostituibile.
Anzitutto, offre la possibilità di completare la propria educazione sessuale, ma in particolar modo di sedare le proprie pulsioni. Meglio navigare in acque pericolose che perdere un'amicizia per un istante di fugace follia ormonale.


Torna a “INTERVISTE SULLA SESSUALITÀ GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti